Nissa, nuovo stop casalingo.Giocatori pronti a lasciare

679

Nissa riberaI ragazzi della Nissa hanno salvato soltanto l’onore. Come era ampiamente prevedibile in sede di pronostico la vice capolista Nuova Cosenza si è imposta per tre a zero al “Marco Tomaselli” di Caltanissetta. Di fronte a poco più di cento spettatori, il costo del biglietto d’ingresso era stato fissato in 1 euro, i giovani leoni nisseni non hanno demeritato; al termine della prima frazione sono andati al riposo sul risultato di zero a zero. Nella ripresa, la maggiore caratura tecnico-tattica dei cosentini si è palesata ed hanno ottenuto i tre punti grazie alle marcature di Foderaro al 51’ e di Mosciaro al 66’ ed al 78’. Epilogo finale nervoso con due cartellini rossi indirizzati a due atleti nisseni: a Barrile al 85’ e Bica Badan, per fallo da reazione, al 88’. L’inizio della gara è avvenuto alle 15:00 invece che alle 14.30 a causa dello sciopero degli atleti biancoscudati che, insieme al tecnico Fabrizio Fama, hanno dichiarato che martedì, a malincuore, lasceranno la Nissa qualora non si dovessero registrare novità positive in merito alla crisi societaria.

Commenta su Facebook