Nissa news: l'Om Group si defila, Bonsignore va via, domenica si gioca al Tomaselli, ricorso di Salvaggio

628

Tifosi NissaNonostante un clima sereno ed un caldo sole estivo che riscalda questo insolito ottobre, il meteo all’interno della società Nissa, segna tempesta. Ieri (martedì 9 ottobre) in tarda serata l’OM Group ha emesso un comunicato con il quale dichiara ufficialmente di recedere dalle trattative per l’acquisizione delle quote sociali, di non aver notizia di come siano state utilizzate le anticipazioni elargite in qualità di top Sponsor e che il Direttore Generale Giancarlo Bonsignore, uomo di fiducia di questo gruppo, ha lasciato (con decorrenza immediata) la sua carica all’interno dell’organigramma biancoscudato

Ecco di seguito il testo integrale del comunicato emanato dall’OM Group: “Calogero Branciforti e Geri Cacciato per conto dell’OM Group informano di aver messo anticipatamente a disposizione della Nissa FC la quota di sponsorizzazione a suo tempo concordata, con l’impegno, da parte della suddetta società, di utilizzare tali risorse solo per effettuare i rimborsi spese dei giocatori, tecnici e collaboratori che ancora non hanno ricevuto alcun compenso. Inoltre apprendiamo, da notizie apparse sulla stampa, di una trattativa con un imprenditore piemontese intenzionato a rilevare la Nissa FC. Ignari di tale contrattazione riteniamo comunque di non ostacolare le decisioni dell’attuale Dirigenza e per questo abbandoniamo definitivamente la trattativa di cessione della Società Nissa FC. Con rammarico e sofferenza comunichiamo quindi la decisione di abbandonare definitivamente ogni possibilità di acquisizione della Nissa FC, ringraziando tutti coloro i quali in questo periodo ci sono stati vicini. Un GRAZIE di cuore e sincero va ai tifosi che ci hanno sempre manifestato simpatia e affetto.Inoltre, il Sig. Bonsignore Giancarlo, che su nostra indicazione aveva assunto l’incarico di Direttore Generale per attuare la realizzazione del progetto calcistico elaborato dal nostro Gruppo, in considerazione della ormai definitiva rottura della trattativa, interrompe il rapporto di collaborazione con la Nissa Fc”.

Inoltre è giunta notizia di una vertenza contro la Nissa di Maurizio Salvaggio, (lo scorso anno allenatore in seconda della prima squadra e della Juniores) dal valore di 4.800 euro in relazione ai rimborsi spese della scorsa stagione. Il ricorrente, che fu sospeso dall’allora DG Carmelo Milazzo per una vicenda concernente la mancata presentazione della squadra juniores (dove apparvero evidenti invece le responsabilità della società nissena) ad una partita che determinò l’eliminazione della stessa compagine dal campionato, ha già inoltrato le carte alla L.N.D. Qualora il procedimento dovesse andare avanti, potrebbe esserci anche una penalizzazione per la Nissa nell’attuale campionato.

Almeno una notizia confortante interessa la prima squadra cittadina. Ufficializzato da Gaetano Angilella, Assessore allo Sport, l’utilizzo del “Marco Tomaselli” per la gara di domenica 14 ottobre contro il Ribera.  Nonostante il manto erboso, dopo i lavori di risemina, non appaia in ottime condizioni si è deciso, comunque, di farlo utilizzare alla Nissa. Il comunicato emanato dal suddetto assessore, recita: “Si comunica che, il sopraluogo effettuato in data odierna (martedì 9 ottobre) dai responsabili dell’Impresa che sta svolgendo i lavori al campo sportivo Tomaselli e dal Responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Caltanissetta, ha evidenziato che lo stato attuale del manto erboso non sarebbe, ancora oggi, nelle condizioni di poter essere utilizzato per lo svolgimento delle attività sportive. Ciò premesso, a seguito di un preciso intendimento dell’Amministrazione comunale tendente a far svolgere alla Nissa F.C. la gara interna del 14 p.v. allo stadio comunale,  in via del tutto eccezionale, si è addivenuti a tale conclusione. Pertanto la Nissa F.C. domenica prossima potrà disputare la gara di campionato al Marco Tomaselli sostenuta dai propri tifosi”.

Commenta su Facebook