Nissa, arriva la capolista: organico all'osso.

730

Non procede nei migliori dei modi, l’avvicinamento della malmessa Nissa alla gara contro i leader del campionato, il Gelbison Salento, in programma al “Marco Tomaselli”, alle ore 14:30 di domenica 25 novembre.  Giovedì pomeriggio i biancoscudati sono stati sconfitti a Leonforte, dai padroni di casa che militano in Eccellenza, per 1 a 0. Sugli spalti era presente Dario Golesano (nella foto) che sarebbe ad un passo dalla panchina nissena ma il cui eventuale arrivo sarebbe spostato alla prossima settimana. Golesano, per altro, è amico dell’ex tecnico e giocatore della Nissa Andrea Pensabene con il quale ormai collabora da anni. I biancoscudati sono penultimi in graduatoria con appena 4 punti in dodici gare; sette gol realizzati (secondo peggior attacco del girone) e diciannove subiti. Gli avversari guidano la graduatoria con 27 punti, diciannove gol realizzati ed appena sette al passivo. I dati statistici tracciano un solco evidente fra le due compagini ma altri problemi covano in casa Nissa. Il neopresidente Santo Prospero si era pronunciato ufficialmente sulla realizzazione di una conferenza stampa di presentazione che non è avvenuta e che dunque ha contribuito ad alimentare la diffidenza dei tifosi sull’avvenuto, recente, cambio ai vertici della società. Non si registrano inoltre mutazioni positive sulla vicenda dei rimborsi spese agli atleti; altri quattro giocatori hanno lasciato la squadra Michele Fragapane, Kuci Eraldo, Michele Orlando e Fabio Marletta ed inoltre almeno altri tre sarebbero in procinto di farlo. Nel tentativo di rimpolpare un organico ridotto ai minimi termini sono stati aggregati alla squadra del capoluogo nisseno quattro giovanissimi atleti: Liberato Russo, difensore classe 1992, ex Arezzo, Benevento e Treviso (Allievi Nazionali) prima di approdare nella Vico Equense, il centrocampista Michele Bordi ed il portiere Vincenzo Peluso (entrambi classe ’94) lo scorso anno in forza all’Asd Capo di Leuca nella seconda categoria laziale, e il centrocampista (classe ’93) Luciano Lupi che ha iniziato questa stagione con il Comunale Di Capena, compagine che milita nel campionato di Promozione girone B (regione Lazio). Inoltre fra i tanti nomi di giocatori che sarebbero in trattativa con il sodalizio del capoluogo nisseno, era stato erroneamente inserito, in un articolo del sito ufficiale biancoscudato, il nome di Francesco Vassalo tesserato con il Foligno. La società umbra non ha preso bene questa leggerezza dei nisseni che hanno poi emanato il seguente comunicato: “La società Nissa FC si scusa con la società Foligno Calcio per aver erroneamente inserito sul sito ufficiale www.nissafc.it, nell’articolo del 20novembre dal titolo “Quattro nuovi aggregati”, il nome del giocatore VassalloFrancesco, tutt’oggi tesserato alla società umbra”.

 Chiudiamo con la richiesta formulata dal gruppo facebook Nissa, che vanta quasi 1200 iscritti, alla società, come segno di buon volontà, di far svolgere la prossima gara a porte aperte dunque ad ingresso gratuito onde evitare uno stadio deserto.

Commenta su Facebook