Niscima estate. La cantante Giorgia Anzalone e la danzatrice Angela Castellano concludono alla grande la stagione 2014

2164

Fuochi d'artificio finaliUltima serata di spettacoli, sabato 2 agosto, sul sagrato della chiesa di Santa Rosalia, per lo spettacolo conclusivo di Niscima Estate 2014. Due le stars della serata che hanno intrattenuto un pubblico attento e, forse, anche dispiaciuto che sia arrivato l’epilogo di questa ricca stagione 2014.

La giovanissima cantante Giorgia Anzalone, che per diversi anni ha studiato danza, pianoforte e violino,  da 4 anni studia canto presso l’Accademia “Amici del Canto”. Nonostante la giovane età (17 anni) ha già partecipato a tanti concorsi e tante manifestazioni che l’hanno svezzata e resa padrona del palcoscenico su cui si muove con grande naturalezza e disinvoltura. Ultima partecipazione ad un concorso canoro, il DSC_0169Festival  di Caltanissetta,  in cui si è classificata al 3° posto pur potendo – a nostro parere – aspirare ad un piazzamento migliore. Ma non importa. Non è certo una pergamena a decretare il successo di un’artista bensì il pubblico. E il pubblico di Niscima Estate, sabato sera, le ha attaccato addosso un’etichetta su cui si poteva leggere a chiare lettere  “brava”. Tanti i brani cantati dalla giovane artista che nella seconda parte della serata è stata accompagnata dai virtuosismi musicali del batterista e percussionista Danilo Lapadura e del chitarrista Miki Giordano con il quale, in precedenza aveva formato un applauditissimo duo. Un momento di gloria anche per Cristian Burgio, che ricordiamo per avere partecipato al format televisivo “Io canto” e che assieme a Giorgia Anzalone ha cantato l’indimenticabile “Georgia on my mind” di Ray Charles. Ma, per la verità, è stata la celeberrima canzone di Whitney Houston “I will always love you” (ti amerò per sempre) ad emozionare il pubblico anche per il ricordo della tragica scomparsa della bravissima cantante. “Non voglio dire “io canto” – ci dice la brava Giorgia – perché questo possono farlo tutti. Voglio poter dire io faccio la cantante e la cosa è ben diversa”. Ne ha i numeri e siamo convinti che ci riuscirà.

Intervista alla danzatrice di balli orientali Angela Castellano

Intervista alla cantante Giorgia Anzalone

DSC_0137Ma andiamo all’altra star della serata, Angela Castellano  – la danzatrice di balli orientali nativa di San Cataldo – per la quale gli aggettivi più gratificanti appaiono, qualche volta, insufficienti a definire  correttamente le sue performances. Lunghissimo il suo curriculum ed ancora più lunga la lista dei suoi interessi. Inizia il suo percorso professionale a 6 anni studiando danza classica, insostituibile disciplina che conferisce grazia ed eleganza nei movimenti a chiunque la pratichi. Continua seguendo i corsi di danza moderna, latino-americana, caraibica e coreografica senza trascurare la sua passione per la pittura e per le arti dell’antico Oriente lo studio delle cui danze approfondisce con insegnanti di livello internazionale specializzandosi in diversi stili: danza con velo, doppio velo, ali di Iside, ventaveli, Raqs sharqi (danza classica egiziana) Raqs al sayf (danza con la spada). Nella gara nazionale “Manuela Dance” conquista, nel 2012, il 1° posto assoluto.

“L’incanto della sirena”è il titolo dello spettacolo che ha portato in scena sabato, incantando per davvero il pubblico che non vedeva in lei soltanto una ballerina bensì una libellula che con la leggerezza che le è congeniale, volteggiava sul palcoscenico avvolta da veli piroettanti che conferivano al numero quel tocco magico tipico delle danze orientali. Un sorriso unico che le è valso il titolo di Miss Sorriso al concorso “Miss Agri Art”. Non ultime, la postura elegante e le movenze leggiadre le hanno fatto guadagnare la vittoria nel concorso fotografico “Bellezza al naturale”. Non sappiamo sino a che DSC_0180punto sia stancante esibirsi in queste danze orientali ma quel che è certo che il pubblico avrebbe gradito qualche esibizione ancora. Presentatore della serata il sempre giovane Peppe Li Vecchi che con la sua classica eleganza ha conferito alla manifestazione una bella connotazione di livello.

Infine, il sorteggio dei premi, legati all’acquisto dei biglietti, preceduto da brevi e festosi fuochi d’artificio nonchè  dal discorso di chiusura del Parroco padre Giuseppe Canalella che ha detto: “ anche quest’anno Niscima Estate chiude in bellezza. Siamo contenti per tutto quello che abbiamo fatto grazie all’impegno ed alla generosità dei tanti operatori ed in primo luogo il sig. Lillo Lo Piano che, collaborato da tanti volontari,  porta il peso di tutto”. Tutti gli operatori sul palco, foto ricordo e arrivederci all’edizione 2015.

 

Nota della Redazione: a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery – per farne uso pubblico – ricordiamo che la legge impone di citare la fonte e, quindi, nel caso specifico “Radio cl1″

Cliccare sulle miniature per ingrandire le foto

Commenta su Facebook