Niscemi, il Partito Democratico chiede la chiusura delle scuole. “Buona parte dei contagi riguarderebbe studenti e docenti”

157

Il Partito Democratico di Niscemi esprime forte preoccupazione per la grave situazione sanitaria in città dovuta all’alto numero di contagi Covid e in una nota al sindaco Conti chiede di valutare la chiusura delle scuole dell’obbligo sentite le altre autorità. “Dai controlli di ieri sono risultati ben 33 contagiati con una forte recrudescenza del fenomeno pandemico, che aggiunti ai valori registrati in precedenza porta la nostra comunità in una situazione di pericolo per la salute di tutti i cittadini” scrivono il segretario cittadino del Pd di Niscemi, Francesco Di Dio e la capogruppo in consiglio comunale Rosa Cirrone Cipolla.

“Da quanto pare evincersi, buona parte di questi contagi riguarda studenti e docenti delle nostre scuole ancora aperte ovvero quelle della infanzia, elementari e medie inferiori. Si chiede che vengano sentite a riguardo le Autorità preposte per valutare se utile chiudere anche le suddette scuole al fine di cercare di contenere la grave situazione in atto. Peraltro, se non si mettono subito in campo azioni efficaci tese ad abbassare i contagi, la nostra città potrebbe essere dichiarata territorio con forti restrizioni che andrebbero a danneggiare la nostra Comunità anche da un punto di vista economico”.

Il Pd fa appello ai cittadini “per essere rispettosi delle indicazioni di legge a tutela della propria salute e di quella della collettività. Alle Istituzioni preposte, ai Vigili Urbani ed alle Forze dell’Ordine si chiede di intensificare i dovuti controlli in città e negli esercizi pubblici tesi a far rispettare le norme vigenti in materia”.

Commenta su Facebook