Nessun reato di evasione. Assolto l’ex deputato Rudy Maira

919

Assoluzione per l’ex deputato Rudy Maria. Per i giudici non ci fu alcuna evasione fiscale.

Nel mese di febbraio del 2013 veniva disposta una perquisizione in studio ed a casa dell’ex deputato, già sindaco di Caltanissetta, “con l’intervento, peraltro molto corretto nella forma e nei modi, di decine di funzionari della Guardia di Finanza e della Polizia”, riporta lo stesso Maira in un comunicato.

“Grande clamore pubblico e trambusto in studio con i clienti. Controllo di tutti i fascicoli di studio, dei conti bancari e della situazione economica finanziaria per presunta evasione fiscale di alcuni milioni di euro. Sequestro di tutti i beni anche dei miei figli e blocco di fatto di qualsivoglia attività bancaria”.

“Ho deciso – continua la nota – seguendo la mia indole e la mia professione di avvocato, di non protestare, di evitare proclami e dichiarazioni e di difendermi, in silenzio, nel processo e non contro il processo con un lungo dibattimento, sentendo 50 testi, affidandomi ai miei avvocati ed alla competenza del Giudice”.

“Il processo, chiarita la applicabilità delle norme, ha dimostrato che non ho commesso alcun reato e gli accertamenti della Guardia di Finanza hanno comunque dimostrato che tutti i movimenti economici operati in tutti questi anni sono stati tutti di natura professionale e non di provenienza illecita ovvero oscura”.

“Per intenderci: niente tangenti e ruberie varie”.

Su conforme e motivata richiesta del P.M. è arrivata l’assoluzione “perché i fatti contestati non costituiscono reato”, con dissequestro dei beni, “ma con un prezzo altissimo sul piano personale, umano, professionale e politico”, conclude Maira.

Commenta su Facebook