Nel nisseno sorpresi dai carabinieri mentre trasportavano veicolo bruciato: 2 arresti

457

I Carabinieri del Reparto Territoriale di Gela continuano senza sosta ed a tappeto le attività di controllo e presidio del territorio.

Nella giornata di ieri a Niscemi i militari, durante i consueti controlli preventivi sul territorio, hanno intercettato un autocarro con gru trasportante un veicolo bruciato.

I due trasportatori, C.N. classe 1982 e L.G. classe 1988, entrambi della zona e noti alle forze dell’ordine, per vari precedenti penali, privi di qualsiasi autorizzazione al trasporto di rifiuti, nella vigenza dello stato di emergenza regionale per i rifiuti, sono stati tratti in arresto. Sono in corso ulteriori accertamenti sui documenti di guida del conducente, risultato con patente revocata e sul mezzo bruciato trasportato, nonché su una cassetta con fili di rame rinvenuta sempre sull’autocarro.

Gli arrestati, espletate formalità di rito, sono stati tradotti presso le loro abitazioni in regime di arresti domiciliari, a disposizione della Procura della Repubblica di Gela competente, che informata dalla Stazione Carabinieri di Niscemi coordina le indagini.

Ancora una volta, in un momento particolarmente delicato per la raccolta dei rifiuti, l’attenta azione di vigilanza e contrasto svolta dall’Arma ha consentito di assicurare i colpevoli alla giustizia. (Foto archivio)

Commenta su Facebook