Natalità e mortalità delle imprese. Tasso negativo ma in miglioramento

929

Dal nostro Centro Studi Regionale di Confartigianato Imprese Sicilia emerge l’analisi della nati-mortalità delle imprese artigiane nelle province della Sicilia nel 2016 ed il confronto con il 2015. Nel 2016, secondo il Centro Studi Confartigianato, sono state 3.742 le imprese artigiane iscritte e 4.686 le cessate non d’ufficio. Il maggior numero di cessazioni rispetto alle iscrizioni determina un saldo negativo per 944 unità, in miglioramento rispetto al saldo del 2015, pari a -1.351. La dinamica delle imprese si traduce in un tasso di crescita del -1,24%, che era -1,73% nel 2015. Nel dettaglio provinciale, in termini di tasso di crescita, nella Sicilia orientale si registrano le diminuzioni più intense , Caltanissetta -0,54%, pari a 19 imprese in meno.

Rispetto al 2015 si registra un miglioramento della dinamica in 5 province su 9: Caltanissetta era del -2,89% nel 2015 e passa al -0,54% nel 2016.

Considerando i raggruppamenti settoriali, sono i comparti delle Costruzioni e del Manifatturiero a presentare maggiore difficoltà nella regione: il primo con un tasso di crescita del -2,33%, il secondo del -1,02%. Caltanissetta per i comparti delle Costruzioni e del Manifatturiero ha un tasso di crescita pari allo 0,00%. Dinamica negativa ma meno accentuata anche nel Servizi alle imprese con il -0,71% e nei Servizi alle persone -0,60%. “Anche se i trend del biennio 2015-2016 sono negativi – aggiunge Beniamino Tarcisio Sberna, Presidente della Confartigianato di Caltanissetta -, valutando lo scenario ottimisticamente, nel 2016 i dati statistici dimostrano una lieve risalita del tasso di crescita, si passa infatti da -2.89% del 2015 al -0.54% nel 2016, per cui si potrebbe ben sperare in una ripresa economica più marcata per il triennio futuro. L’analisi dei macro-settori- continua sempre Sberna- dimostra come la crescita a livello provinciale sia in linea con l’andamento regionale: anche i comparti dei Servizi alle Persone e dei Servizi alle Imprese vedono infatti un tasso di crescita che rispettivamente va da -1.79% nel 2015 al -0.68% nel 2016, e dal -3.35% nel 2015 al -1.38%.”

Commenta su Facebook