Nascondeva una pistola pronta all'uso. Carabinieri arrestano pastore di Delia.

830

I carabinieri della Compagnia di Caltanissetta guidati dal capitano Domenico Dente hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Giuseppe Barone classe ’61, pastore, residente a Delia, poiche’ a seguito di una perquisizione e’ stata rinvenuta una pistola occultata all’interno del suo ovile. I militari del nucleo operativo, guidati dal tenente Antonio Corvino, hanno prima raccolto sufficienti elementi per ritenere che Barone, occultasse una pistola . I carabinieri si sono mossi all’alba, prelevando l’uomo nella piazza del paese e si sono diretti nella sua abitazione in contrada Grasta.

Muniti di metal detector, dopo circa un’ora, i carabinieri hanno fatto ingresso all’interno dell’ovile e, nei pressi della recinzione, sotto un cumulo di sassi del muretto a secco, e’ stato rinvenuto un sacchetto di cellophane contenente una pistola “mouser” cal. 7.65, con matricola punzonata, completa di serbatoio e 4 proiettili all’interno, in buono stato e pronta all’uso. I militari dunque hanno posto sotto sequestro l’arma ed hanno dichiarato in stato di arresto l’uomo. Pistola e munizioni sono adesso inviate al R.i.s. di Messina, per gli accertamenti balistici, mirati ad appurare la provenienza ed eventuali utilizzo in fatti di sangue già verificatisi. Mentre i Carabinieri di Caltanissetta indagano gli scopi per cui il Barone detenesse l’arma clandestina e i canali attraverso i quali se l’era procurata.

Commenta su Facebook