Nasce l'associazione libere imprese. Per mettere le "Ali" all'economia locale.

1504

direttivo ALI - Gabriele Vinti, Gincarlo Salerno, Davide Saverino e Giuseppe StellaGli imprenditori titolari della piccola e media impresa, mettono le ali , per volare sulle macerie della crisi che sta strozzando l’economia della provincia. E con questa premessa hanno dato vita ad una Associazione denominata A.L.I. acronimo di Associazione Libere Imprese, lunedì mattina nella sala espositiva di Palazzo Moncada, in coincidenza con l’inizio dell’esposizione a partire da martedì 18 dicembre 2012. Nella conferenza stampa sono state presentate le iniziative in programma dell’associazione che vede quale presidente l’imprenditore del settore metallurgico Gabriele Vinti e nel direttivo, tra gli altri, Laura Ginevra, Salvatore Scarantino, Giancarlo Salerno, Davide Severino, Ornella Matraxia e in qualità di legale di riferimento l’avvocato Giovanni Di Giovanni. A.L.I. Nasce a Caltanissetta nel Settembre 2012, dalla volontà di un gruppo di imprenditori, uniti da un obiettivo comune: creare un gruppo coeso, ma eterogeneo, in grado di rappresentare la classe imprenditoriale del centro Sicilia vessata dalla stretta creditizia e dalla quasi totale assenza di comunicazione con gli apparati dirigenziali e le pubbliche istituzioni.

Ali associazione libere imrpese“Con l’aggravarsi della crisi economica che attanaglia come in una morsa l’Italia, ed in particolare il nostro territorio e la conseguente stretta creditizia da parte dei locali istituti di credito – si legge nella nota – ha trascinato la nostra provincia in una lenta e preoccupante agonia. Tutti, gli imprenditori e no, si lamentano ma nessuno, soprattutto chi ha il potere e il dovere di intervenire, fa nulla per cercare di cambiare questo stato di fatto. Partendo da questa considerazione un gruppo di imprenditori nisseni ha intrapreso un percorso, forse tardivo, forse velleitario, ma doveroso, nel tentativo di invertire questa rotta sciagurata che sta portando la nostra provincia a schiantarsi sugli scogli della burocrazia e dell’immobilismo assoluto. Stanchi di aspettare che qualcuno risolva i problemi e poiché manca un’idea di progetto di sviluppo da parte di chi è preposto a tale scopo, l’associazione vuole trasmettere lo spirito di collaborazione per “fare” quello che da tempo invano si aspetta da altri.

Acquisita la consapevolezza che questa è l’ultima opportunità, e ormai stanchi di chiedere come favore dei diritti che, invece, sono acquisiti per legge, si sono chiamate a raccolta le forze imprenditoriali disponibili e si è proceduto alla costituzione di A. L. I. (Associazione Libere Imprese). A.L.I. vuole dare seguito ad un ambizioso progetto: riunirsi, analizzare le problematiche, dibattere, fare rete, ideare, progettare e attuare tutte iniziative atte a favorire lo sviluppo del territorio, con o senza l’ausilio delle forze politiche. Tali iniziative possono avere successo in maniera direttamente proporzionale al numero di adesioni che si riusciranno ad ottenere. Si invitano pertanto tutte le forze imprenditoriali del territorio ad aderire ad A.L.I. per migliorare, crescere e collaborare. E’ necessario che le singole, e purtroppo il più delle volte inascoltate, voci si trasformino in un coro. E’ necessario ormai far fronte comune contro una politica che schiaccia chi crea ricchezza. E’ doveroso costituire e organizzare un gruppo coeso, portavoce delle difficoltà e dei bisogni delle imprese. Dialogare sarà parola chiave del progetto: con le rappresentanze politiche e sindacali di categoria, con le istituzioni, con gli istituti di credito avvicinandoli alla vita reale quotidiana delle imprese, proponendo soluzioni condivise da tutti gli imprenditori. Le imprese del territorio devono ritrovare la giusta collocazione socio-economica all’interno del tessuto sociale poiché le uniche in grado di creare valore aggiunto e ricchezza reale per il territorio e il paese tutto. All’associato viene chiesto e di partecipare attivamente alla vita associativa e di aderire ad un codice deontologico, poiché solo con il rispetto delle regole, si può crescere e migliorare”.

Elenco Soci A.L.I.

AZIENDE AGROALIMENTARI
Caffè Ginevra
Caffè Vancheri
Edoardo e Manfredi
Rizzo Naturalmente Buoni
Frantoio Polizzi
Az.Agr. Marco Panzica
Giuseppe Amico (panificio)
Salvatore Russo (torronificio)
FALEGNAMERIE E SISTEMI COMPONIBILI
Podè falegnameria
Losè falegnami & c. snc
Raimondi sistemi componibili
Moscarelli Francesco Mosart
C.P.A.Srl
Renato Vitale
IMPRESE MATERIALE EDILE E IMPIANTISTICA
Cemat
Bagno & Co
MD Pavimenti
Falzone Rosario parquet
Ceramiche Stella
E.l.p.a. tec impianti elettrici
MARMO E VETRO ARTISTICO
Salerno Art
Scafidi Leonardo Non Solo Vetro
COSTRUZIONI MECCANICHE DI PRECISIONE
Torneria Vinti e c. snc
AUTOFFICINA E MECCANICA INDUSTRIALE
Officina Meccanica F.lli Loforte
Meccanica Industriale Bosco
Valenza Francesco
STUDI E PROGETTAZIONE
Cordaro Lucilla Architetto
Zenobio Fabrizio Perito Industriale
SERVIZI
Hermes Agenzia Multiservizi
Scarantino Salvatore
Pietro Di Martino
Enel Green Power
VIVAISTI E FIORAI
Vivai Gelso
CELLE FRIGORIFERE INDUSTRIALI
Royal Frigo
BAR, RISTORANTI E CATERING
Emmedue Ristorazione
Le Piramidi
Garota de Ipanema
TIPOGRAFIE PUBBLICISTICHE E INSEGNE
Tipografia Paruzzo
Pubblieuropa
Il Mondo dei Premi
Neon Amato
Edizioni lussografica srl
Kompo snc
TENDAGGI E TELONERIA
New Sistem Tenda
Sicilstands
COMMERCIANTI
Moto Cross
Roberto Anzalone Xcell
AQUA3
Sodim srl (forniture per uffici)
SOCIETA’ DI RAPPRESENTANZA
EWC partner srl
FABBRI e CARPENTERIE METALLICHE
Ambra Michele
C&G snc
China sistemi
ANALISI CLINICHE
CSS San Luca Laboratorio Analisi
REVISIONI AUTOVEICOLI
S.C.A.R.A. Srl
VENDITA E RICOSTRUZIONE GOMME
Iannì AlfonsoSnc

 

Commenta su Facebook