“Narratori in divisa” con “Pagine migranti”. Il Questore Megale nella giuria del Concorso

480

Anche per il 2016 la Polizia di Stato ha lanciato il concorso letterario “Narratori in divisa”, dal titolo “Pagine migranti”, aperto a tutti i poliziotti in servizio e in pensione e, per quest’anno, anche agli studenti under 21. Il questore di Caltanissetta, Bruno Megale, è stato designato componente della giuria di esperti che sceglierà i racconti migliori.

Pagine-migranti-1080x1528I partecipanti, dal mese di aprile e fino al 13 ottobre 2016, dovranno inviare i testi dei racconti alla redazione di “Poliziamoderna”, il mensile ufficiale della Polizia di Stato che ha indetto il concorso, secondo le modalità indicate sul sito www.poliziamoderna.it.

L’obiettivo del concorso è quello di riunire tutti i racconti inviati dai partecipanti – i cui temi fondanti saranno “convivenza e integrazione” – in un unico volume.

Ai partecipanti è stato chiesto di raccontare persone, culture, tradizioni e lingue diverse, che a volte si incontrano e si mescolano nella vita quotidiana, altre volte si scontrano e si respingono. Senza comunque mai annullarsi, ma alla ricerca continua di una possibile convivenza e integrazione. L’opera letteraria dovrà essere inedita e consistere in un racconto di breve natura narrativa, scaturito da esperienze realmente vissute o di fantasia.

La giuria della V edizione del concorso vede protagonista Caltanissetta, città che rappresenta da sempre terra di accoglienza e integrazione, poiché tra i quattro esperti che sceglieranno i racconti è stato designato anche il questore Bruno Megale, ottimo lettore e appassionato di romanzi storici.

“Sono molto entusiasta di questa esperienza – ha dichiarato il questore Megale – sono curioso di leggere i racconti e confido soprattutto nella creatività dei giovani”.

Gli altri giurati sono lo scrittore Maurizio di Giovanni, presidente della giuria, il caporedattore del TG1 Filippo Gaudenzi e la psicologa e docente universitaria Anna Maria Giannini.

I vincitori saranno premiati nell’ambito della fiera letteraria “Più libri più liberi”, che si terrà nel mese di dicembre a Roma.

Commenta su Facebook