Musumeci sarà il nuovo presidente della Regione. Mentre lo scrutinio avanza il distacco cresce

1106

Nello Musumeci è il nuovo presidente della Regione Siciliana. Nonostante lo spoglio a rilento delle schede il distacco dal secondo, Giancarlo Cancelleri del Movimento 5 Stelle, ha superato i sessantamila voti. Cancelleri si ferma al 35%, portando il suo partito, il Movimento 5 Stelle al primo posto tra le liste più votate. Ma non basta. Il centrodestra unito in Sicilia è ancora imbattibile. Musumeci, infatti, con le sue cinque liste vince nelle province di Palermo, Catania, Messina e Caltanissetta, nonostante l’exploit oltre il 40% di Cancelleri nel capoluogo nisseno. E’ a Gela, infatti, che il candidato pentastellato subisce le maggiori perdite. Nella città del golfo Forza Italia si attesta al 28% ed è il primo partito.

Cancelleri, con diverse percentuali, si prende invece le province di Trapani, Agrigento, Enna, Siracusa e Ragusa. L’ingegnere rettore dell’università di Palermo, Fabrizio Micari si ferma poco sotto il 19% dei voti, molti di meno di quelli totalizzati dalle sue liste. La sinistra dovrebbe tornare all’Ars con “I Cento passi” di Claudio Fava superando lo sbarramento del 5%, ma la lista “danza” sulla soglia di sbarramento. Il candidato della sinistra, sostenuto da Mdp articolo 1 e Sinistra Italiana viene ridimensionato nel dato finale fermandosi tra il 6 ed il 7%.

Commenta su Facebook