Mussomeli, riqualificazione di piazza Umberto. Incontro chiarificatore tra il sindaco e l’Ordine degli architetti

64

Incontro chiarificatore tra il sindaco di Mussomeli, Giuseppe Catania, ed il presidente dell’Ordine degli architetti della provincia di Caltanissetta, Paolo Lo Iacono.
L’incontro tra i due rappresentanti ha messo fine al botta e risposta di comunicati che non erano stati supportati da un adeguato confronto sul tema della riqualificazione urbana con particolare riferimento alla piazza Umberto. Incontro utile anche a chiarire la posizione da parte del presidente e dell’ordine stesso di assoluta neutralità politica.

Sia il sindaco che il presidente dell’ordine, inoltre, si sono trovati d’accordo “nel ribadire la necessità di difendere il principio di garantire la più alta qualità progettuale, soprattutto quando si parla di interventi che hanno a che fare con la trasformazione urbana come nel caso di Piazza Umberto”.
Il sindaco, nell’incontro in cui era presente oltre al Presidente anche il consigliere provinciale dell’ordine, arch. Lorenzo Ladduca, ha illustrato l’intenso lavoro di pianificazione partito dal lontano 2016 con la realizzazione della tre giorni di studio dal titolo VISIONI DI CITTA’ TRA IDENTITA’ E FUTURO – Giornate di studio sulla messa in sicurezza, recupero e valorizzazione del centro storico di Mussomeli e nel corso delle quali giornate si sono confrontati esperti di caratura nazionale, ordini professionali, istituzioni pubbliche ed istituzioni finanziarie al termine del quale sono stati tracciati gli atti di indirizzo per la predisposizione delle progettualità di piazza Umberto da 1,25 milioni di euro e di Corto Circuito Urbano da 11.8 milioni di euro.

In particolare, rispetto alla progettualità di piazza Umberto è stato rimarcato il lavoro certosino di ricerca storica e sono state richiamate le motivazioni alla base dell’idea progetto ed è stato preso visione del plastico realizzato. Da questa approfondita analisi è stata, da tutti, riconosciuta la qualità progettuale che sta alla base dell’impalcatura complessiva del progetto di Piazza Umberto.

Particolarmente apprezzato dal presidente dell’Ordine è stato il fatto che nella progettualità dal titolo Corto Circuito Urbano è prevista una fase di concertazione dal basso che sarà attivata a tempo debito e che vedrà il coinvolgimento di tutti gli stakeholder del territorio, compreso gli ordini professionali. Inoltre, la riunione ha fornito altri spunti di collaborazione, come si conviene a chi ha a cuore le sorti delle Istituzioni che rappresentano.

Infatti, a giorni, il Sindaco Catania ed il Presidente Lo Iacono si incontreranno nuovamente per siglare un protocollo di intesa utile ad avviare un concorso di idee, finalizzato alla progettazione e riqualificazione del parco del castello Manfredonico.
Si tratterà di un concorso di progettazione a due gradi mediante il quale il comune potrà utilizzare la piattaforma per la completa gestione del concorso. Piattaforma messa a disposizione, a titolo completamente gratuito, dal Consiglio Nazionale Architetti.

Tale formula ormai è utilizzata da numerosi comuni virtuosi per una gestione di qualità, trasparenza e democrazia nelle fasi progettuali.
Infine, Catania e Lo Iacono si sono resi disponibili a future collaborazioni, come la diffusione delle nuove opportunità lavorative circa il SUPERBONUS 110%, non appena la normativa ed i regolamenti attuativi saranno definiti dal governo.

Commenta su Facebook