Mussomeli, precari comunali, Mancuso (FI): “Dovrebbero essere già stabilizzati”

“Si può già mettere fine alla parola precariato e sostituirla con stabilizzazione per 38 lavoratori che prestano servizio presso la Pubblica amministrazione del Comune di Mussomeli, dal 1991 come articolisti e poi dal 1996 presso gli uffici comunali, con diverse qualifiche. Infatti, se fino ad ora la loro stabilizzazione non è stata possibile per varie vicissitudini, tra cui nel caso di Mussomeli il dissesto finanziario dell’Ente, oggi grazie all’art.4 della legge regionale del gennaio 2022, nonché la n. 27 del 2016, il comune di Mussomeli potrà finalmente stabilizzarli. E dico di più, a supporto di ciò, c’è anche l’art. 11 della legge regionale n.8 del 2017, che rafforza la posizione di tali lavoratori precari nell’ottica di una stabilizzazione. Si tratta di lavoratori preziosi, per il disbrigo delle pratiche amministrative all’interno di un Comune che negli ultimi anni ha visto ridurre il numero dei dipendenti. Infatti, sebbene il dissesto del 2016, è altrettanto vero che nel giugno del 2021 ne è uscito fuori, e da quanto mi risulta, mancherebbe solo una presa d’atto. Pertanto, non appena il Consiglio comunale approverà il predetto atto, l’Amministrazione comunale potrà stabilizzare quei soggetti che fino ad oggi hanno vissuto il precariato. Abbiamo la norma dalla nostra parte, nonché la prassi sancita dall’Esercizio provvisorio regionale che abbiamo approvato in aula all’Ars lo scorso gennaio. Dunque auspico che l’Amministrazione e il Consiglio comunale si attivino in tal senso affinché si possa procede a garantire la stabilità a quei lavoratori che da 30 anni hanno contribuito al buon andamento della PA”.

Lo afferma il vicecapogruppo di Forza Italia all’Ars, On. Michele Mancuso.

Commenta su Facebook