Mussomeli, commerciante d’auto arrestato per spaccio. I carabinieri gli trovano 80 grammi di cocaina, contanti e bilance di precisione

555

Nella serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Mussomeli hanno tratto in arresto un quarantasettenne nisseno domiciliato a Mussomeli, commerciante di automobili, con precedenti di polizia. A seguito di alcune segnalazioni di un via vai sospetto, l’uomo è stato fermato nei pressi del proprio domicilio mentre stava per salire sulla propria auto. Sottoposto a perquisizione era in possesso di un involucro contenente quasi 50 grammi di cocaina, oltre a denaro contante, per una somma complessiva pari a poco più di mille euro. La perquisizione è stata quindi estesa all’abitazione, dove sono saltati fuori quattro bilancini di precisione, diversi blister contenenti medicinali usati per tagliare la cocaina, un batticarne utilizzato per schiacciare la sostanza, che presentava ancora evidenti tracce di stupefacente, oltre a fogli di carta stagnola e materiale per il confezionamento delle dosi. I militari, ritenuto che l’uomo potesse nascondere ulteriore sostanza stupefacente sulle automobili nella sua disponibilità, decidevano di proseguire le ricerche sottoponendo a perquisizione tutti i veicoli nella disponibilità dell’indagato. Era così che, poco dopo, i carabinieri scoprivano a bordo di uno di questi mezzi la presenza di altra cocaina, occultata nella tasca di uno sportello, per una quantità complessiva pari a trentatré grammi, confezionati e pronti per essere tagliati e smerciati. Al termine delle operazioni l’uomo è stato tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini spaccio di cocaina è associato al carcere Malaspina del capoluogo nisseno, in attesa della convalida dell’arresto e dell’interrogatorio di garanzia.

Commenta su Facebook