Muos. Scontri Polizia-manifestanti nel silenzio della politica.

604

scontri MuosTafferugli stamani in contrada Ulmo a Niscemi, in provincia di Caltanissetta. Un gruppo di attivisti ‘No Muos’ ha tentato di bloccare il cambio della guardia dei soldati dentro la base dove dovrebbe sorgere il contestatissimo sistema di comunicazioni satellitari della Marina Militare statunitense.

I militari sono rimasti in ‘ostaggio’ dei manifestanti per circa un’ora, poi la polizia ha forzato il blocco per far passare il convoglio. Ne sono scaturiti breve tafferugli durante i quali alcuni agenti sono rimasti contusi. Gli attivisti sono stati fermati e condotti in commissariato.

Sono stati arrestati i due attivisti ‘No Mous’ fermati oggi dopo i tafferugli con la polizia avvenuti in contrada Ulmo a Niscemi (Caltanissetta). Stamani un gruppo di manifestanti, infatti, ha cercato di impedire il passaggio dei soldati dalla base dove dovrebbe sorgere il sistema di comunicazioni satellitari della Marina Militare statunitense. Ne sono scaturiti degli scontri con le forze dell’ordine, al termine dei quali sono stati fermati i due attivisti, per i quali ora sono scattati i domiciliari. I due sono accusati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Negli scontri 3 agenti sono rimasti lievemente feriti.

Intanto dalla politica non arriva nessun commento su quanto successo.

Commenta su Facebook