MuMiPa Mottura Music Festival 2ª edizione: i ragazzi del Mottura fanno il pieno di applausi.

1767

DSC_7475Hanno fatto il bis quei poliedrici ragazzi del Mottura, guidati dalla preside Laura Zurli. Sabato 11 aprile, presso l’auditorium  Bufalino del Liceo Scientifico,  Davide Fiorino, Elia Miccichè e Marco Miccichè, coadiuvati da uno staff di tutto rilievo,  hanno portato al successo la 2ª edizione del MuMiPaMottura Music Festival.
Con una attrezzatura che nulla aveva da invidiare a quella di emittenti televisive di maggiori dimensioni, compresa una “giraffa”, l’evento è stato trasmesso in diretta streaming da un  Auditorium stracolmo dove trepidazione di parenti e amici dei concorrenti ed  emozione alle stelle per i cantanti in gara, si potevano quasi toccare.
Intervista a Marco Miccichè

La premiazione del duo Luca De Francisci e Martina Milazzo (1)Soltanto sei i concorrenti a causa delle severe selezioni che hanno – nel rispetto del regolamento – Giovanna Mulè, Vittoria Sardo e Giuseppe Dell'Utriescluso parecchi concorrenti che non avevano i requisiti richiesti. Tre le categorie in gara: la sezione “BAND” con brani originale che ha visto come protagonisti i “Civico 4”, i “MulticolorGloomy” ed i “The Twins”. Della seconda sezione, riservata a CANTANTI SOLISTI  con brani originali, facevano parte Loriana Di Majo e Vittoria Sardo mentre gli unici partecipanti della categoria CANTANTI SOLISTI (cover) sono stati, in coppia, Martina Milazzo e Luca De Francisci.
Se l’è cavata alla grande il presentatore Marco Miccichè che, in qualche raro momento di “crisi” con un po’ di autoironia, è riuscito perfino a strappare l’applauso.
Intervista alla cantante Vittoria Sardo

Il capitano della GdF Sebastiano Rapisarda (3)Toccante l’intervento del Capitano della Guardia di Finanza, Sebastiano Rapisarda che, facendo riferimento alla piaga dei falsi invalidi che tolgono assistenza a chi ne ha veramente bisogno,  accennando ancora all’importanza della “educazione alla legalità economica”, ha citato quello che ha detto Maria Teresa Gueli,una bambina disabile di 11 anni: “non vogliamo essere presi in giro, se promettete qualcosa dovete mantenere la promessa”.
Giorgio Villa legge una poesia di Mario Zurli (1)Forse un po’ lunga l’esibizione di Giorgio Villa, (che ha ricevuto una targa  “per la passione e la dedizione al teatro”) che ha letto un racconto di miniera scritto dall’ing. Mario Zurli, padre della preside. Bella l’esibizione del corpo di ballo della scuola Arabesque di Patrizia Reas in cui Elisa Macaddino, come sempre, ha fatto la parte del leone. Senza, per questo, nulla togliere alla bravura di Claudia Panzica, di Salvatore Bellomo e delle altre ballerine. Altri ospiti le cantanti Giorgia Ferraro e Giorgia Anzalone che ha cantato “ That’s life”, notissimo  brano di Frank Sinatra. Bravi, addirittura quasi incredibili, gli “Urban Acrobat” che si sono esibiti in una serie di acrobazie mozzafiato. E bravo anche Marco Miccichè che ha recitato una celebre poesia di Totò, “a livella”.
Intervista ai cantanti Martina Milazzo e Luca De Francisci

Arduo, ma non troppo, il compito della giuria (composta da Laura Zurli, Michele Fiorino, Danilo Lapadura, Peppe Milia, Luigi Cammarata, Ignazio Cianciolo e dal maestro Rosario Randazzo). “Compito relativamente difficile – ha detto al momento della premiazione Ignazio Cianciolo, in rappresentanza della giuria – perché ci siamo trovati quasi subito d’accordo sui nomi dei vincitori”
Ma vediamo come sono stati assegnati i premi in palio. Vincitori della categoria BAND, i “Civico 4” che, con il brano “Aspettare è un piacere”, La premiazione dei Civico 4 (2)oltre alla gloria,  hanno portato a casa un assegno di 400 euro. Primo posto, nella categoria CANTANTI SOLISTI (originali),  per la bravissima Vittoria Sardo che si è esibita in un brano originale dal titolo “Mare” il cui testo, tratto da una poesia di Giovanna Mulè, è stato musicato da Giuseppe Dell’Utri. Duecento euro il premio in denaro che era in palio.
Infine Martina Milazzo e Luca De Francisci, per la categoria CANTANTI SOLISTI (cover) hanno conquistato il premio in palio, che poteva anche non essere assegnato in quanto unici concorrenti. Ciò significa che la Giuria ha ritenuto valido il brano eseguito e cioè “Thinking out loud” di Ed Sheeran. Cento euro il premio in denaro previsto e consegnato ai due giovanissimi cantanti.
Unico neo della serata  la quasi totale mancanza di un Backstage e di camerini in una location nata per congressi. Una serata che al di là della musica, delle canzoni, dei premi e della presenza di pubblico, ha messo in evidenza la capacità organizzativa dei ragazzi del Mottura che hanno dimostrato, certo aiutati dalla tecnologia, di saperla veramente lunga. Arrivederci alla terza edizione che ci auguriamo si possa svolgere in un teatro vero.
Nota della Redazione: a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery, per farne uso pubblico, ricordiamo l’obbligo di citare la fonte e, quindi, nel caso specifico “Radio cl1″
Cliccare sulle foto per ingrandirle

 

Commenta su Facebook