Movimento cristiani lavoratori: “solidarietà a Campisi ma soprattutto a chi vive disagio”

1037

La contestazione dell’operato del Sindaco e della giunta comunale di Caltanissetta durante la conferenza stampa di fine mandato è solo l’epilogo di un crescendo intollerabile di malcontento dei cittadini anche sulla gestione dell’amministrazione comunale degli ultimi anni.

Il Circolo MCL San Giovanni Bosco esprime solidarietà all’amministrazione uscente e allo stesso Sindaco Michele Campisi, ma in particolare intende esprimere solidarietà ai cittadini che vivono situazioni di disagio, colpiti dal deterioramento sociale ed economico dipendente dalla crisi occupazionale.

Il Presidente del Circolo MCL Serena Caracausi dichiara: “La crisi genera ritrosia, vergogna e emarginazione, lede la dignità umana e, se non affrontata, conduce a gesti violenti. Il disastro che viviamo ogni giorno necessita di interventi di cui deve occuparsi anche il governo nazionale e regionale, ribadendo che l’accesso al lavoro ed il suo mantenimento per tutti è la “chiave essenziale della questione sociale”.

Emergono dati ancor più preoccupanti, il continuo aumento della disoccupazione, specie giovanile, il diffondersi di forme nuove di sfruttamento, l’impoverimento economico di molti lavoratori e delle rispettive famiglie, con un allargamento della forbice tra ricchi e poveri, come il Cardinale Bagnasco ha ricordato al Consiglio nazionale MCL riferendo di “troppe tasche vuote a confronto di altre estremamente piene”.

La società ha bisogno di uomini e donne, di pastori ed apostoli, non ha bisogno di gente pronta ad occupare solo poltrone. Quello che ci rammarica è che i nostri concittadini abbiano confuso le amministrative come un concorsone pubblico, un gioco a cui partecipare.

“Vedendo le folle ne sentì compassione, perché erano stanche e sfinite, come pecore senza pastore” (Matteo 9,36)

 

Commenta su Facebook