“Movida sicura”. Controlli a tappeto, la Questura: “Ad oggi nessuna irregolarità nei locali”

711

Capoluogo: movida sicura, intensificati i controlli delle forze di polizia. Dal centro storico alle zone periferiche (Santo Spirito, Viale Luigi Monaco e Viale Stefano Candura), andrà avanti l’attività di controllo del territorio e dei locali commerciali da parte delle forze di polizia (Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Polizia Municipale) nei locali della “movida”.

immagine 2Già iniziati da circa due settimane, a seguito di intese raggiunte dal Questore Filippo Nicastro con il Sindaco Giovanni Ruvolo e il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Colonnello Angelo De Quarto, i controlli presso gli esercizi commerciali interessati alla ricezione del pubblico sono volti al controllo delle autorizzazioni di polizia, alla verifica della qualità degli alimenti, alla verifica di eventuali modifiche strutturali dei locali, e alla verifica della regolare posizione lavorativa dei dipendenti. Negli esercizi commerciali controllati fino ad oggi, non sono state riscontrate anomalie.

In questo contesto l’operato delle forze dell’ordine è, altresì, rivolto alla prevenzione e repressione dei reati in genere, a garanzia dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Infatti, tra venerdì e domenica le pattuglie hanno effettuato posti controllo, con impiego dell’etilometro per l’alcol test, soprattutto nelle ore notturne, volti a garantire la sicurezza nelle strade; è stata intensificata la vigilanza agli obiettivi sensibili e nelle zone maggiormente colpite dai reati di tipo predatorio: quali ad esempio le abitazioni periferiche.

Nel corso dei predetti servizi, per ciò che riguarda le sole pattuglie della Polizia di Stato, sono stati sottoposti a controllo: 41 sorvegliati speciali e 57 arrestati domiciliari; sono state sottoposte a controllo 197 persone, 79 automezzi, ed elevate 11 contravvenzioni per violazioni del codice della strada.

Inoltre, presso c/da Santa Lucia è stato rinvenuto un furgone rubato, restituito al legittimo proprietario e denunciato un nisseno per porto di oggetti atti a offendere (dalla perquisizione sul mezzo gli agenti hanno rinvenuto un bastone e un cacciavite).

I controlli proseguiranno per tutto il periodo estivo.

Commenta su Facebook