E’ morto Umberto Bosco. Psicologo, artista della ceramica e giocatore della mitica Robur anni ’70

8853

Aveva da poco compiuto 60 anni il medico psicologo Umberto Bosco di Caltanissetta. E’ deceduto ieri a causa di un arresto cardiocircolatorio.

Lavorava da tempo presso Casa famiglia Rosetta, struttura in cui si era specializzato nel recupero dei giovani dalle dipendenze, negli ultimi anni anche dalle nuove dipendenze come quelle del gioco.

Un animo sensibile anche nell’arte della ceramica, dove era un maestro nell’uso dei colori.

“Persona di grande educazione e umanità, mai un commento fuori posto”. Così lo ricordano anche i compagni di squadra della mitica Robur degli anni 70′, tra gli altri Aurelio Armatore, Pippo Grosso, Giancarlo Lachina, Gino Erba, Gino Vullo, Antonio Burgio, Claudio Cammarata, allenati da Michele Amari.

A Umberto Bosco, che aveva compiuto 60 anni a febbraio, i vecchi compagni di squadra dedicheranno un cuscino di fiori ricordandolo così: “..i roburini biancorossi…”, frase cara alle cronache di Nuccia Grosso.

 

Commenta su Facebook