Minaccia e si fa consegnare soldi dalle operatrici. Fermato minorenne in fuga da comunità

763

Minorenne in fuga dalla comunità penale di Via Turati. Bloccato dalle Volanti presso la stazione ferroviaria. Aveva minacciato le operatrici della struttura, danneggiando una porta e facendosi consegnare dei soldi. Nel primo pomeriggio di ieri, intorno alle 14.40 circa, gli agenti della Polizia di Stato della Sezione Volanti, su disposizione della sala operativa della Questura, hanno avviato le ricerche di un quindicenne palermitano appena fuggito dalla comunità penale per minorenni di Via Filippo Turati.

Dopo pochi minuti lo stesso è stato rintracciato dai poliziotti in Piazza Roma nei pressi della Stazione Ferroviaria, dove ha riferito di voler prendere il primo treno per fare ritorno a Palermo.

Il minore, con precedenti per rapina e furto aggravato, era stato collocato presso la struttura di Caltanissetta martedì scorso, con provvedimento del GIP presso il Tribunale di Palermo poiché resosi autore del reato di rapina.

Ricondotto presso la comunità di Via Turati su disposizione del P.M. presso la Procura della Repubblica del Tribunale per i minorenni di Caltanissetta, gli agenti accertavano che il minore prima di darsi alla fuga aveva minacciato due operatrici della struttura, rompendo una porta in plexiglas con un pugno. Minacciando di compiere atti di autolesionismo si è fatto consegnare dei soldi per poi allontanarsi.

Il minorenne, in attesa di provvedimenti dell’A.G. circa l’aggravio della misura cui in atto è sottoposto, è stato denunciato in stato di libertà per i reati di minacce e danneggiamento aggravato e violenza nei confronti di incaricati di un pubblico servizio.

Commenta su Facebook