Mille piantine per la tradizionale infiorata al Redentore

1288

Una bella scenografia con l’ormai tradizionale infiorata, farà da cornice alla festa del Redentore a partire da sabato 4 sino a lunedì 6 agosto a Caltanissetta. Per la migliore riuscita della manifestazione religiosa quest’anno l’infiorata è realizzata in collaborazione tra il Comune, il Lions Caltanissetta e Caltaqua. Mille piantine di vinca dai colori assortiti compongono l’allestimento del piazzale adiacente al Santuario, disposte in modo da ingentilire il sagrato lasciando libere le vie d’accesso per i visitatori.

Tre giorni di devozione e fede per una delle festività più sentite dalla popolazione nissena. Sabato 4 agosto alle ore 18,30 la partenza della tradizionale via crucis dall’Oasi Cristo Re di via Monte San Giuliano. Attraverso le 14 fermate la processione arriverà al Santuario dove il rettore, padre Giuseppe Anfuso, celebrerà la Santa messa. Domenica la celebrazione eucaristica è in programma alle ore 19,30 preceduta alle 19 dal Rosario, mentre lunedì 6 agosto saranno celebrate tre messe alle ore 7 e alle 8 del mattino, alle 19 il Rosario e a seguire la Santa messa.

Il sindaco Giovanni Ruvolo rivolge un ringraziamento al Lions Caltanissetta. “Il Comune collabora con tutti i club service della città che operano per la collettività. Con il Lions è in corso un ‘attività di promozione della cultura e della nostra identità, come già avvenuto con la biblioteca Scarabelli. In questo caso abbiamo collaborato per valorizzare la festa del Redentore con la tradizionale infiorata. E’ la dimostrazione che in questa città si sta costruendo un modello di relazioni sociali capaci di generare interventi concreti”.

Alessandra Dibartolo, presidente del Lions club Caltanissetta, ha così sposato l’iniziativa. “La collaborazione con il Comune di Caltanissetta – spiega – rientra a pieno titolo nell’ambito del service permanente del Lions Club International relativo alla tutela e salvaguardia dell’ambiente, del territorio e delle tradizioni culturali. Il nostro motto è ‘We serve’ poiché i Lions sono parte di un network di servizi a livello mondiale che opera facendo tutto ciò che è necessario per aiutare le comunità locali”.

Lions e Comune hanno deciso che i fiori, una volta terminata la festa del Redentore, saranno posizionati nella scalinata della chiesa di San Giuseppe dove rimarranno in occasione della festa dell’Assunta.

Commenta su Facebook