Migranti. Per CL Protagonista tempi sospetti per la lettera del Sindaco ad Alfano

950

“Buongiorno Signor Sindaco BEN SVEGLIATO!!!”. Usano l’ironia i consiglieri di Caltanissetta Protagonista, Salvatore Petrantoni Petrantonie Oriana Mannella per indicare, dal loro punto di vista, i tempi sospetti con cui è stata inviata la lettera del Sindaco al Ministro Alfano in tema di immigrazione in città.
“Leggiamo sbalorditi la lettera “aperta” che lei ha inviato al Ministro Alfano in data 20/02/2015, dopo circa un mese dall’aver celebrato un Consiglio Comunale straordinario andato tra l’altro deserto da chi dovrebbe rappresentare lo Stato”.
I consiglieri ricostruiscono le tappe.
“Era lunedì 26 gennaio 2015 quando a Caltanissetta il Consiglio Comunale si è riunito con un unico tema all’ordine del giorno: “Pubblica sicurezza legata alla presenza di immigrati in città”, e dopo aver sentito le “diversissime” idee riguardo il fenomeno che Oriana Mannellastiamo vivendo, il Presidente del Consiglio Leyla Montagnino si faceva carico di riunire sotto un unico documento i pensieri espressi dai vari gruppi consiliari. Da allora silenzio assoluto tranne qualche malcelato fastidio all’incalzare di Caltanisetta protagonista. Probabilmente, caro Sindaco, tutti i gruppi consiliari e la parte politica che lei rappresenta, non siamo per nulla vicini e in sintonia sul tema dell’immigrazione, anzi per qualcuno il problema non esiste, per altri gli immigrati sono una ricchezza e per altri ancora i cittadini nisseni sono razzisti e xenofobi”.
I due consiglieri comunali di opposizioni chiedono al Sindaco “perchè mai la sua lettera viene inviata solo qualche giorno prima della raccolta firme che Caltanissetta Protagonista ha promosso”.
“Come mai solo adesso? Siamo stati da stimolo? L’avrebbe inviata lo stesso anche dopo i “rimbrotti” presi dell’onorevole Miccichè in una nota trasmissione radiofonica?”.
“E poi ci spieghi perchè, nella sua lacrimosa lettera, chiede il permesso al Ministro di ricevere una delegazione composta da Lei ovviamente e dal Presidente del Consiglio, lo stesso Presidente che non è riuscita a distanza di un mese ad indire una riunione di capi gruppo per redigere questo fantomatico documento? Cosa va a chiedere se non esiste una proposta articolata e fattibile a firma dei consiglieri?”.
“In questo la può aiutare Caltanissetta Protagonista, se vuole, che invece sul tema ha le idee chiare e le proposte le ha rese chiaramente a tutta la cittadinanza”.
“Abbiamo l’impressione che la sua sia stata soltanto una fuga in avanti per dimostrare il suo attivismo; il risultato invece è stato l’esatto opposto e cioè operare in modo evanescente e approssimativo. Sul tema ci vuole fermezza e decisione. Se sarà così ci troverà al suo fianco.
Purtroppo caro sig. Sindaco, abbiamo tutti una certezza ed è quella che centinaia e centinaia di cittadini giorno dopo giorno si stanno stancando di questa situazione, della superficialità e del buonismo con cui i problemi in questa città, siano questi semplici o complessi, vengono affrontati. Ammesso che sia un atteggiamento tipico dell’inesperienza e del noviziato, oggi anche questo che non glielo possiamo più concedere”.
Si conclude così il comunicato firmato dai Consiglieri Comunali Salvatore Petrantoni e Oriana Mannella

Commenta su Facebook