Migranti al Cara per la quarantena. Gambino: “Tutti negativi, non potranno uscire. C’è chi procura allarme”

494

A conclusione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, fa “chiarezza per frenare tutte le forme di speculazione politica di basso profilo che si stanno sviluppando in queste ore e per tranquillizzare i cittadini bombardati da informazioni false e devianti”.

“Il Cara non diventerà centro Covid per immigrati – chiarisce Gambino -. Arriveranno oggi pomeriggio 284 migranti come accade sempre. Arriveranno da Lampedusa, tutti negativi ai test sierologici e da Porto Empedocle (64) anche loro negativi ai test sierologici. Come ha avuto modo di ribadire il prefetto è una normale quarantena. È stato scelto il Cara in quanto per dimensioni idoneo a contenere un numero cospicuo di ospiti. La quarantena è resa obbligatoria dall’ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci che ha stabilito i 14 giorni obbligatori, trascorsi i quali si procederà al tampone”.

“Dal Cara non si potrà né uscire né entrare – spiega ancora il sindaco -. Nessun migrante “passeggerà indisturbato per il centro storico” altra pretestuosa affermazione che ho letto qualche ora fa. Ho chiesto che venga incrementato il servizio di sorveglianza dinnanzi al Cara. Questo è quello che c’è da sapere. Tutto il resto lo considero sin da adesso procurato allarme”.

Commenta su Facebook