Migrante salvato dalla Sea Watch positivo al coronavirus: ricoverato al S.Elia

166

Un migrante giunto in Sicilia a bordo della nave Sea Watch è stato ricoverato nel reparto di malattie infettive dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. Inizialmente sembrava trattarsi di un sospetto caso di Tbc ma l’esito del tampone rino faringeo ha confermato il contagio da nSars-cov2.

Il paziente ricoverato a Caltanissetta farebbe parte del gruppo di 211 migranti salvati in mare dalla nave dell’Ong tedesca e poi trasferiti il 21 giugno sulla nave Moby Zazà in rada a Porto Empedocle per la quarantena. Ieri l’equipaggio della nave Sea Watch aveva ricevuto la comunicazione dell’Usmaf che indicava l’esigenza di sottoporsi a isolamento senza ulteriori dettagli.

Commenta su Facebook