“Michele stai sereno”. La replica di Aiello a Mancuso: “Io eletto, tu nominato”

1276

“Non accetto lezioni di lealtà da chi mette a repentaglio stima, fiducia e credibilità di Berlusconi, che non si può accusare di aver bisogno di consulenti a pagamento perché non più in grado di prendere decisioni da solo”. Non si fa attendere la replica del consigliere di Forza Italia e coordinatore cittadino del partito di Caltanissetta al commissario provinciale Michele Mancuso che era sceso in difesa di Gianfranco Miccichè.

“Far capire inoltre che Berlusconi faccia inciuci con la sinistra è scorretto!
 Se infatti Gianfranco Miccichè, come afferma Michele Mancuso, non ha mai fatto scelte senza concordarle con il Presidente Silvio Berlusconi, vuol dire che la candidatura di Miccichè del 2012 è nata solo per favorire Crocetta. Per me invece Berlusconi è uomo di parola e non ha tradito Musumeci, Mancuso stia attento quando svela pericolosi scenari”.

“Michele, stai sereno! Se sei andato via tu dal partito (per poi ritornare quando ti è convenuto), non vuol dire che lo facciano anche  altri. Vedrai invece che il dibattito interno farà crescere Forza Italia, gestito per ora ad uso e consumo personale”.

Aiello conclude: “Ci vuole faccia tosta ad accusare me, dopo che per anni ed anni notoriamente sono stato uno dei pochissimi leali al partito. Ti ricordo inoltre che io sono stato eletto Coordinatore ad un regolare congresso e votato dagli iscritti il 22 Novembre 2015 (mai nessuno mi ha formalmente revocato la carica elettiva), tu invece sei Commissario nominato dall’alto”.

Commenta su Facebook