Mezzi e risorse per i comuni che ospitano migranti. Caltanissetta allenta Patto di stabilità

1052

IMG_5467“Un importante segnale giunge da Roma per sostenere i 13 Comuni che fanno fronte all’emergenza umanitaria derivata dall’accoglienza ai migranti richiedenti asilo che sempre più numerosi si affacciano sulle coste della nostra isola”. Così il sindaco di Caltanissetta, Giovanni Ruvolo, commenta i recenti provvedimenti del Viminale in favore dei comuni nel cui territorio si gestiscono i flussi migratori, per 20 milioni di euro, parte dei quali arriverà anche a Caltanissetta.
“Per ‘soccorrere i soccorritori’ – spiega il Sindaco – oggi giunge la comunicazione da parte della Segreteria del Ministro Angelino Alfano dell’intervento del Consiglio dei Ministri di ieri, che consente ai comuni sui cui territori operano i CPSA, i CSA, i CARA e i CIE di allentare la pressione del Patto di stabilità”.
Tale apertura, richiesta anche dal Sindaco di Caltanissetta Giovanni Ruvolo durante l’assemblea dell’ANCI svoltasi a Catania il 14 giugno, “manifesta la sensibilità, se non dell’Europa che ancora stenta ad assumere un ruolo nella gestione politica di questa migrazione epocale, certamente del Governo nazionale che, invece, si sta attivando velocemente per trovare soluzioni ad hoc”.
In occasione dell’incontro catanese cui avevano partecipato i 9 Prefetti e 9 Questori dell’Isola e l’Anci Sicilia, rappresentata dal Presidente Leoluca Orlando e dai vice Presidenti Luca Cannata, sindaco di Avola e Paolo Amenta sindaco di Canicattini Bagni, con la partecipazione dei Sindaci di Caltanissetta, Porto Empedocle, Pozzallo, Mineo, Trapani, vi era stata una esplicita richiesta di misure d’intervento concrete per definire un piano organico relativo alla situazione siciliana.
In quella sede si era convenuto sulla costituzione di due Hub siciliani di accoglienza, uno dei quali dedicato ai minori, e sull’istituzione di 50 commissioni di esame per richiedenti asilo, utili ad accelerare le relative procedure.

“Quella che era stata prospettata come un’ipotesi, come una disponibilità annunciata da parte del Ministro Alfano, ossia l’allentamento del patto di stabilità come misura compensativa per i Comuni più fortemente coinvolti, ha trovato oggi  – conclude il sindaco Ruvolo – una positiva e apprezzabile risposta che senz’altro aiuterà i territori a sostenere la cultura dell’accoglienza dentro la più complessiva operazione Mare Nostrum”.

Commenta su Facebook