Metanizzazione Asi San Cataldo. C’è la gara per l’affidamento dell’atteso servizio

1391

foto Zona Industriale San CataldoE’ fissata per mercoledì 19 novembre 2014, a Caltanissetta presso la Sede Operativa Regionale dell’IRSAP, la gara per l’affidamento del servizio di gestione della rete metanifera della zona industriale di San Cataldo Scalo.

A 15 anni dalla sua realizzazione, l’agglomerato industriale di “San Cataldo Scalo” disporrà finalmente del gas metano. Proprio in questi giorni, la Società SNAM ha comunicato all’IRSAP il completamento dei lavori di allacciamento del metano alla citata zona industriale e, quindi, ora via libera alla gara per l’affidamento del servizio di gestione.

Si conclude così un’attività iniziata nel 2012, con la rinnovata Gestione del Consorzio ASI di Caltanissetta guidata da Alfonso Cicero, che ha messo in atto ogni possibile iniziativa per la risoluzione della suddetta problematica, dopo un’inerzia ed un palese disinteresse durato di più di dieci anni.

Già nel 2012, infatti, l’ex Consorzio ASI, presieduto da Cicero, aveva bandito una gara di appalto, andata deserta per ben due volte e, pertanto, il nuove Ente, l’IRSAP, che ha assorbito l’amministrazione di tutti gi ex Consorzi della Sicilia, ha avviato i rapporti direttamente con la SNAM ottenendo la realizzazione all’allaccio direttamente all’interno della zona industriale, condizione che renderà certamente più “appetibile” la partecipazione alla nuova gara del 19 novembre prossimo.

Il bando prevede anche la costruzione della cabina di regolazione e misura, che sarà realizzata direttamente dall’aggiudicatario con onere a carico dell’IRSAP per circa 200.000 euro. Quindi, nessun altro ostacolo per la distribuzione del gas alle tante imprese insediate a San Cataldo scalo, un fondamentale servizio invocato e reclamato da diversi anni.

In questi ultimi tre anni siamo riusciti, per le aree industriali di Caltanissetta e San Cataldo, a recuperare in modo rilevante sui servizi da erogare alle imprese insediate. Dall’illuminazione, manutenzione delle strade, pulizia, depurazione, toponomastica, distribuzione idrica, convenzione con Poste Italiane, visite settimanali presso le aziende e videosorveglianza, i cui lavori saranno appaltati entro l’anno. E, inoltre, le imminenti gare d’appalto per circa 11 milioni di euro per la realizzazione di nuove e fondamentali infrastrutture, appartengono ad un processo di assoluto e costante impegno a favore del tessuto economico-produttivo del territorio.

Commenta su Facebook