“MERICA, MERICA”, viaggio verso il nuovo mondo. Venerdì nell’Auditorium del Seminario Vescovile

835

“MERICA, MERICA. Viaggio verso il nuovo mondo”, a cura di Salvatore Ferlita e Maurizio Piscopo, Salvatore Sciascia Editore.

Il libro racconta di quando i migranti eravamo noi, una sorta di esodo dalle dimensioni bibliche, segnato da ‘spartenze dolorose e amare’ , che Salvatore Ferlita e Maurizio Piscopo vogliono indagare per metterne in luce zone rimaste in ombra. Lo fanno ‘allineando’ nel volume saggi di scrittori, giornalisti, docenti universitari, registi, che dell’immigrazione siciliana negli Stati Uniti affrontano aspetti inesplorati, spesso incrociando la storia di uomini e donne partiti in cerca di un futuro con la storia del cinema, della radio, della musica, della fede popolare e tradizionale.

Dedicato “a Papa Francesco figlio e profeta dei migranti”, questo lavoro, curato da Salvatore Ferlita e Giuseppe Maurizio Piscopo e corredato dalle foto inedite selezionate e introdotte da Angelo Pitrone e Giovanni Moroni, fa parte di una tetralogia sulla Sicilia, avviata con “Musica dai saloni”, che si concluderà con “I carusi di solfatara” e “Quando i bambini giocavano in mezzo alle strade della Sicilia”, ed è edito da Salvatore Sciascia Editore, che nel progetto ha fortemente creduto.

Durante l’incontro ascolteremo dai musicisti della Compagnia di Canto Popolare Bavarese le canzoni che sono state la colonna sonora della Sicilia degli emigranti, canzoni di protesta, di nostalgia, di speranza, di rabbia, di dolore, raccolte in un cd allegato al volume. Il Gruppo opera da oltre 40 anni e ha girato per il mondo, un lungo percorso iniziato con la fine dei cantastorie, veri giornalisti di strada che cantavano per le piazze – come Ciccio Busacca, Rosa Balistreri, Vito Santangelo, Otello Profazio, Nonò Salamone – dai quali hanno ereditato il gusto della ricerca e il dovere della memoria e della testimonianza.

Invito Merica Merica

Commenta su Facebook