Mercatino del sabato. Confcommercio contro la chiusura chiede un incontro al Prefetto

908

A seguito della sospensione del mercatino settimanale disposto dal Sindaco di Caltanissetta, il Presidente della Confcommercio della provincia di Caltanissetta Calogero Nicoletti, ha chiesto un incontro al Prefetto di Caltanissetta.

“Siamo consapevoli, dichiara il Presidente Nicoletti, che il nostro Paese sia chiamato ad affrontare una condizione di emergenza sanitaria senza precedenti. I provvedimenti adottati dal Governo tendono a limitare il fenomeno del contagio e il consequenziale allargamento delle zone geografiche interessate dall’epidemia.

Nel Decreto del 4 marzo i mercati settimanali all’aperto non sono espressamente citati. Il mercato settimanale non può essere considerato manifestazione, né evento, e certamente non comporta assembramento né concentrazione di persone nello stesso ambiente.

La frequentazione del mercato consente il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Tale raccomandazione deve essere divulgata con efficacia in quanto attiene ai comportamenti individuali.

La decisione di sospendere il regolare svolgimento del mercato settimanale rappresenta pregiudizio per i cittadini, impediti a ottenere beni di generale e largo consumo e degli operatori commerciali che, già provati dalla crisi, corrono il rischio di fallire definitivamente per l’arresto delle loro attività commerciali.

Ci sembra ragionevole che si ricerchino anche forme di collaborazione con gli esercenti, piuttosto imporre loro provvedimenti d’autorità che non poggiano su superiori disposizioni di legge.

Val la pena di ricordare che, anche in zone più duramente colpite (zone rosse), si stanno regolarmente svolgendo i mercati su aree pubbliche, perché considerati di minor rischio ai fini del contagio.”

Commenta su Facebook