Memorial Nuccia Grosso, “condannata” Elena di Troia. Sabato prossimo il processo a Maria Antonietta d’Asburgo (guarda il video)

Dopo una lunga riunione in camera di consiglio, la corte con presidente la dott. Alessandra Giunta , con la dott. Renata Accardi, il dott. Boris Pastorello, il dott. Giacomo Vitello, la dott. Giuliana Di Prima. Questa la sentenza del processo ad Elena di Troia:” Condannata alla fama che si tramanda nel tempo. É stato dimostrato sia documentalmente che per prove orali che Elena era consapevole che il suo comportamento avrebbe provocato il conflitto tra achei e Troia”.

Una sentenza che premia gli studenti dello “studio legale” dell’istituto Rapisardi/DaVinci supportati dall’avv. Antonella Pecoraro sui colleghi dell’istituto Manzoni/Juvara supportati dall’avv. Amico.

Ma sono stati straordinariamente bravi gli studenti di entrambi gli istituti che hanno dato vita ad un processo dire interessante e dire poco, come ha confermato la corte.

Ben impostate le arringhe dei ragazzi che ci hanno pure riportato in vita, personaggi storici che hanno testimoniato: Elena di Troia, Priamo, Telemaco, Ifigenia , Tucidide, Ecuba, Menelao.

La cosa importante per i ragazzi che hanno vissuto un vero e proprio processo da protagonisti, magari come successe due anni fa, magari qualcuno penserà di fare l’avvocato da “grande” e confrontandosi con i loro insegnanti per pensarci un po’….

E’ il caso dire: buona la prima del premio alla cultura memorial Nuccia Grosso

Sabato prossimo il secondo processo che vede imputata Maria Antonietta d’Asburgo con gli istituti Liceo Classico R.Settimo e liceo Classico Carafà di Mazzarino.

Presenti anche il Sindaco Roberto Gambino e l’assessore alla cultura Marcella Natale ed un folto pubblico.

Commenta su Facebook