Medico aggredito a Niscemi: “Violenze inaccettabili contro chi cura i cittadini”

333

«A nome personale e del consiglio direttivo manifesto vicinanza alla collega e all’operatore del 118 che durante il servizio hanno rischiato di essere fisicamente aggrediti – dice il presidente OMCeO Caltanissetta, Giovanni D’Ippolito -. Non è accettabile che i medici e gli operatori sanitari siano chiamati a difendere la propria vita, mentre la loro missione è curare i pazienti. L’Ordine ribadisce il proprio impegno affinché vengano adottate tutte le misure di sicurezza verso i colleghi che, con grande sacrificio, operano nelle strutture ospedaliere e assistenziali per il benessere delle comunità».

Nei mesi scorsi l’Ordine dei Medici di Caltanissetta ha partecipato alla manifestazione regionale con gli altri otto OMCeO siciliani, chiedendo alle istituzioni gli strumenti per ristabilire un clima di rispetto e fiducia tra medico e paziente.

Commenta su Facebook