Materiale pedopornografico nella chat di whatsapp. Fermato 45enne dalla squadra mobile

1108

In un primo momento sospettato di detenere droga, la polizia ha denunciato un 45enne per detenzione e divulgazione di materiale pedopornografico. L’uomo, residente nella provincia di Enna è stato sorpreso a Caltanissetta dalla Squadra Mobile nella mattinata di ieri. Una pattuglia dell’antidroga nissena, nel corso dei servizi di prevenzione, transitando in via Napoleone Colajanni, ha notato l’uomo dal chiaro atteggiamento sospetto che, con passo sostenuto, si dirigeva verso il terminal dei pullman extraurbani denominato “ex GIL”.

Alla vista della polizia ha invertito la direzione di marcia inducendo gli agenti a procedere al suo controllo e alla perquisizione sul posto con esito negativo. I poliziotti hanno controllato il contenuto del suo smartphone al fine di comprendere il motivo del suo anomalo comportamento e se lo stesso avesse contattato qualche individuo per rifornirsi di sostanza stupefacente. L’esito del controllo chiariva i reali motivi furtivi ed evasivi dell’uomo, in quanto all’interno dell’applicazione “Whatsapp”, i poliziotti constatavano il traffico in entrata e in uscita di numerosi video dal contenuto pedopornografico. Il 45enne, infatti, era iscritto in tre “chat di gruppo” con persone che trattavano materiale pedopornografico.

Condotto in Questura e identificato, è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica per il reato di detenzione e divulgazione di materiale pedopornografico.

Commenta su Facebook