Maria Grazia Riggi responsabile politico del Polo Civico: “Riorganizziamo il movimento puntando sulla formazione politica”

784

Il Polo Civico riparte da un quintetto di persone chiamate a guidare il coordinamento direttivo del movimento politico che nella precedente amministrazione ha espresso il sindaco di Caltanissetta, Giovanni Ruvolo. Dopo una prima assemblea di fine gennaio in cui gli aderenti hanno deciso di far ripartire l’attività sul territorio, nei giorni scorsi è stato eletto un coordinamento di cinque persone incaricate di portare avanti questo compito. Si tratta di Settimo Ambra, Stefano Modica, Amalia Giugno, Pasquale Tornatore e Maria Grazia Riggi. Quest’ultima, già assessore alle finanze del Comune di Caltanissetta, è stata nominata responsabile politico del Polo Civico al termine dell’ultima assemblea di sabato 15 febbraio.

“Ripartiamo con un coordinamento orizzontale per organizzare una struttura allargata e quindi aperta alla società promuovendo la formazione politica. Non c’è una struttura verticistica ma per intraprendere questo percorso serve chiaramente una disciplina delle attività ed è necessaria un’organizzazione ed è per questo che mi è stato chiesto di assumere questa carica che rappresenta un mandato a riorganizzare il movimento”, spiega l’avvocato Graziella Riggi.

Stefano Modica curerà la segreteria organizzativa e quindi l’attività e le iniziative. Settimo Ambra è il tesoriere; Amalia Giugno e Pasquale Tornatore sono i referenti del responsabile politico chiamati a tenere i rapporti con le altre forze politiche e le istituzioni.

“Ci presentiamo subito con tre attività – spiega Riggi -. Un evento formativo di ampio respiro che mettiamo a disposizione di tutti che si terrà in primavera. Quindi l’analisi da fare in relazione al quesito del referendum costituzionale che ci chiamerà alle urne sul tema del taglio del numero dei parlamentari. Un tema che va approfondito insieme ai cittadini. E infine la revisione dello Statuto, strumento interno che però influenza il modo in cui una forza politica si rapporta all’esterno. Vogliamo uno Statuto semplice e lineare che deve comprendere il nostro pensiero ma certamente deve consentire al movimento di essere il più inclusivo possibile”.

L’assemblea del Polo civico ha anche deciso di organizzare un’assemblea cittadina sul debito Ato alla quale sarà invitato il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino.

Commenta su Facebook