Manomessa la condotta idrica di Mazzarino. Caltaqua, "ancora segnali inquietanti"

562

Mazzarino, denunciata ai carabinieri la manomissione di una condotta idrica. “La fiducia riposta negli investigatori è piena e dunque attendiamo sereni gli sviluppi delle indagini avviate”. Lo afferma in una nota Caltaqua, che a pochi giorni dall’attentato incendiario a tre auto di servizio a Riesi, è di nuovo alle prese con segnali inquietanti. In questo caso si tratta della manomissione scoperta dai propri tecnici al sistema di distribuzione nella zona di Mazzarino. Ignoti hanno aperto una conduttura di scarico in località Monte Schinoso Balsi, facendo così disperdere una considerevole quantità di acqua in aperta campagna. L’irregolarità è emersa, durante le quotidiane operazioni di monitoraggio della rete, allorché ispezionando una vasca di contenimento in via Leonardo da Vinci era stato constatato che da una valvola fuoriusciva un flusso assai ridotto di acqua. I tecnici di Caltaqua si sono subito recati alla stazione dei carabinieri di Mazzarino formalizzando la denuncia. “Adesso auspichiamo che gli investigatori vengano in breve a capo della vicenda che rappresenta certamente un altro segnale inquietante che non ci farà arretrare”, afferma il gestore del servizio idrico in provincia di Caltanisssetta.

Commenta su Facebook