Malumori in casa PD. Si dimette la vice segretaria cittadina Insisa

1074

Non le cita espressamente, ma le ultime vicende in casa PD evidentemente non l’hanno vista d’accordo. Sta di fatto che Ilaria Insisa si è dimessa da vice segretario cittadino del Partito democratico.
“Mi sono da sempre imposta, spesso a dispetto dell’evidenza, di ritenere la politica al servizio dell’individuo e della collettività, come passione civile e difesa del bene comune. È maturata in me (nella pur breve esperienza) l’idea che, volendo rimanere ancorata a quella onestà intellettuale e spirituale, e a quei valori etici intorno ai quali mi sforzo di fare ruotare tutta la mia vita, sia impossibile derogare da questi principi”, scrive la dimissionaria vice segretaria citttadina, già esponente del circolo PD Faletra.
“Non posso non ricordare serate e giornate intere, passate ad esaminare strategie migliorative per poter veicolare all’esterno un’idea di Partito nuovo, propositivo, unito nel desiderio di fornire risposte nel rispetto di ciascuno. Rivendico lo sforzo continuo, ricercato senza infingimenti per poter empaticamente entrare in sintonia con il mondo esterno e con le regole di un Partito strutturato”.
“Ma se ciò non vale per tutti – ammonisce – se i percorsi e i disegni vengono compiuti senza condivisione e senza ricercare una sintesi vera, purtroppo ci si arrende a poco a poco all’evidenza. Mi auguro che la politica si rinnovi e che rinasca un autentico spirito morale ed etico. Sono certa che il mio gesto, al di là di prevedibili pettegolezzi e illazioni, venga letto come esclusivamente dettato dalla mia coscienza. Bastevole, per me, ad affrontare il mio impegno politico futuro, in una visione altruistica, nella consapevolezza di aver preservato la mia onestà, la mia integrità politica, morale ed intellettuale”, conclude Ilaria Insisa.

Commenta su Facebook