Maltempo, stato d’emergenza in cinque Comuni. Il sindaco di Mussomeli: “Adesso quantificare delle somme”

La nuova e violenta ondata di maltempo che si è abbattuta tra l’8 e il 17 novembre sulla Sicilia ha determinato ulteriori notevoli danni al patrimonio pubblico e privato di tutte le province, con interruzione di viabilità e pubblici servizi, allagamenti, cedimenti di opere di protezione di moli e porti, isolamento di frazioni, evacuazione di numerose famiglie. Una situazione grave per la quale il governo Musumeci, ieri pomeriggio, ha esteso a numerosi Comuni lo stato di crisi ed emergenza regionale e la richiesta dello stato di calamità nazionale già deliberati il 27 ottobre.

In base alla relazione della Protezione civile regionale sono interessati alla dichiarazione dello stato di emergenza per i danni causati dagli eventi meteorologici anche cinque Comuni della provincia di Caltanissetta: Mussomeli, Niscemi, Riesi, Serradifalco, Sommatino.

Il sindaco di Mussomeli Giuseppe Catania si è dichiarato soddisfatto dell’approvazione dello stato di emergenza. “Il nostro Ufficio Tecnico tra domenica sera e lunedì mattina ha inviato una dettagliata relazione sui danni alla Protezione civile regionale, guidata da Salvo Cocina. Adesso restiamo in attesa di avere la quantificazione delle somme che ci verranno assegnate per far fronte ai lavori necessari a ripristinare i danni avuti”.

Commenta su Facebook