Malato di video poker. Collaboratore scolastico ruba collana e la vende al "compro oro" per €500 alle slot.

634

Video_pokerSi reca in gioielleria e preleva una costosa collana da regalare per una cresima, chiedendo alla proprietaria se può prenderla un attimo per farla vedere alla figlia che in gravidanza avanzata è rimasta in auto, ma sparisce col gioiello che vende per 500 euro a un “compro oro” per poi giocarsi tutto alle slot-machine. È accaduto a Niscemi, un centro agricolo di 30 mila abitanti a 80 km da Caltanissetta. Il protagonista della vicenda è un uomo di 56 anni, collaboratore in una delle scuole elementari del paese. La truffa è avvenuta nel pomeriggio in una gioielleria di via XX Settembre. La proprietaria, resasi conto che il falso cliente si era dileguato senza pagare la collana, ha denunciato il fatto alla polizia che, sulla base delle indicazioni della stessa negoziante, è riuscita a identificare e arrestare l’autore della truffa. Il gioiello però è risultato introvabile. Dopo un pressante interrogatorio ha ammesso di aver venduto il gioiello a un negozio di “compro oro” per 500 euro, spesi al video-poker e alle slot-machine. La collana è stata recuperata e restituita alla legittima proprietaria, mentre il collaboratore scolastico (che pare sia affetto da ludopatia) è stato denunciato per truffa.

Fonte AGI

Commenta su Facebook