Mafia negli appalti dell'ex Asi. Operazione della Mobile con sette arresti

463

Asi esterno“Alto duro colpo inferto a cosa nostra Nissena”, Così la Squadra Mobile commenta l’operazione condotta questa notte da personale della Sezione Criminalità Organizzata – 3^ gruppo, nel corso di una articolata operazione di Polizia Giudiziaria, che ha eseguito  7 ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Caltanissetta.

Tutti gli  indagati, tra cui figurano esponenti di spicco della famiglia mafiosa di cosa nostra nissena e dei mandamenti di Gela e di Vallelunga Pratameno, rispondono di estorsione aggravata dall’ art. 7 L. 203/91 in relazione ad appalti aggiudicati a Caltanissetta e provincia dal 1999 al 2004, la maggior parte dei quali banditi dall’ASI di Caltanissetta.

Ecco i nomi degli arrestati.

RACCO Antonino, nato a Caltanissetta il 05.04.1948, ivi residente in C.da Grotticelle sn, IN ATTO DETENUTO;

D’ARMA Armando Giuseppe, nato a  Gela il 21.11.1954, ivi residente in via Castelluccio n. 31, IN ATTO DETENUTO;

DI FRANCESCO Salvatore Dario, nato a San Cataldo il 16/7/1959, residente a Serradifalco in Corso Garibaldi 58, LIBERO;

MARANTO Antonio Giovanni, nato a Polizzi Generosa (PA) il 7.3.1964, ivi residente in via Michele Amari nr.17, LIBERO;

PALERMO Angelo nato a Caltanissetta il 09.01.1957, ivi residente in via Palermo nr.18, IN ATTO DETENUTO;

PRIVITERA Giovanni, nato a S. Caterina Villarmosa (CL) il 15.07.1956, residente a Vallelunga Pratameno (CL) in via Nasi n. 5/C, LIBERO;

RABBITA Giuseppe, nato a Caltanissetta il 06.04.1970, ivi residente in via Cassetti nr.29, IN ATTO DETENUTO.

 

Commenta su Facebook