Ma…quale musical? I Lions, con Marcella Ginevra, mettono in scena uno spettacolo da ricordare.

3526

DSC_9851Voleva uno spettacolo diverso, originale, divertente, che coinvolgesse il pubblico. E c’è riuscita. Era il desiderio di Marcella Ginevra ideatrice, regista e  attrice nello spettacolo “Ma…quale Musical?” messo in scena sabato 30 maggio al Teatro Margherita, con lo scopo di contribuire alla realizzazione dell’ascensore da installare nella chiesa di Sant’Agata al Collegio. Questa volta sul palcoscenico, oltre ai soci-attori-cantanti-ballerini del Lions che ormai conosciamo, c’era anche la Corale della Parrocchia di San Pietro diretta dal maestro Clara Scarlata.
In breve, la trama: i soci del Club sono riuniti per scegliere di comune accordo – si fa per dire – un musical da portare in scena. Ognuno dei soci, quindi, interpreta se stesso mentre esprime la propria opinione o avanza la propria  proposta volta a convincere anche gli altri.
Intervista alla corista Gabriella Tomai, giudice del Tribunale per i minorenni

“Dobbiamo spiegare al pubblico – esordisce Marcella Ginevra – che quello che vedrà stasera sarà un esperimento perché  le tipologie dei musicals sono tante e accontentare il pubblico non è facile . Abbiamo pensato, quindi,  che potesse essere il pubblico ad aiutarci nella scelta del musical da rappresentare”. Comincia così un  “dibattito” tra i vari soci che porta, inevitabilmente, alle contestazioni.
Intervista al maestro Clara Scarlata, direttore del coro

Difficile immaginare, per esempio, un Peppe Giunta che non dicesse la sua e a modo suo. Così com’è difficile pensare a Nadia Lionti, DSC_9840indimenticabile interprete di  “Cicca stonchiti” ne “I Civitoti in Pretura” o di Antonella Mannino nella parte di Rosina fida cameriera ne “L’Amore non si paga”, come due donne remissive e accomodanti. E allora, visto che le cose si complicano, “proviamo a vedere cosa c’è nella storia del musical” – propone la regista – e vediamo di prendere qualche idea” . E, a questo punto, la scelta è molto ampia: Sette spose per sette fratelli, il Mago di Oz,  Singing in the rain, My Fair Lady, Hallo Dolly, Tutti insieme appassionatamente,  Rugantino, Mamma mia, Aggiungi un posto a tavola, Sister act, Jesus Christ Superstar. Insomma, una carrellata veramente divertente, peraltro in costume che gli attori, spesso, cambiavano sul palcoscenico davanti a tutti.
Vogliamo farvi rivivere, con un collage audio, purtroppo non di qualità perchè registrazione ambiente, l’atmosfera che si è respirata in teatro.
L’atmosfera in Teatro

DSC_9935Infine, a conclusione dello spettacolo, Padre Sergio Kalizak, Parroco della Chiesa Sant’Agata al Collegio, è salito sul palcoscenico ed ha ringraziato tutti per avere contribuito ad accorciare le distanze che portano all’ascensore, pensato per i diversamente abili.
È andato avanti così, tra musiche, balli e canti,  lo spettacolo che ha messo a dura prova tutti quanti. “Mi aspetto una serata divertente – aveva risposto Marcella Ginevra ad una nostra domanda – ma mi aspetto anche un po’ di indulgenza perché noi non siamo professionisti dello spettacolo”.
Non saranno professionisti dello spettacolo, ma sono riusciti a divertire lo stesso un pubblico attento che gremiva ogni ordine di posti. E il musical, lo avranno poi scelto? La risposta, per chi non avesse assistito alla prima, nella imminente replica.
 
Nota della Redazione: a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery, per farne uso pubblico, ricordiamo l’obbligo di citare la fonte e, quindi, nel caso specifico “Radio cl1″.
Cliccare sulle foto per ingrandirle
 

Commenta su Facebook