M5S San Cataldo: “Quali sono le modalità seguite dalla commissione per l’assegnazione dei buoni spesa?”

73

In data 27 aprile 2020, il Meetup San Cataldo 5 Stelle, ha presentato un’istanza per chiedere informazioni inerenti i criteri di erogazione di buoni spesa in favore dei soggetti e nuclei familiari in condizioni di disagio economico.

“Tale istanza – si legge nella nota – scaturita dalle varie segnalazioni e richieste di informazioni pervenute al gruppo locale, è stata indirizzata alla Commissione Straordinaria, al Responsabile del 1° Settore Amministrazione Generale – Servizi Sociali e al Responsabile del 2° Settore “Gestione Finanziaria e Tributi”. Gli attivisti hanno riscontrato che nelle varie disposizioni comunali, non sono ben chiare le modalità adottate per l’assegnazione dei buoni spesa ai beneficiari di reddito di inclusione, reddito di cittadinanza e cassa integrazione che percepiscono un introito insufficiente a sostenere il nucleo familiare”.

Inoltre per quanto riguarda le somme predisposte dalla Giunta Regionale per aiutare le famiglie in difficoltà, “non risulterebbero ancora notizie se sono state richieste e percepite dal Comune di San Cataldo, e quali ulteriori procedure verranno adottate per l’erogazione degli ulteriori buoni spesa”.

Le richieste avanzate alla Commissione Straordinaria riguardano “le modalità adottate per l’assegnazione dei buoni spesa (criteri o soglie), per la corresponsione delle somme dell’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 30/03/2020, ai percettori di reddito di inclusione, reddito di cittadinanza e cassa integrazione; se le “Misure di sostegno all’emergenza socio-assistenziale da COVID-19” ai sensi della Deliberazione della Giunta Regionale n. 124 del 28/03/2020 e ripartite dall’Allegato n° 1 del D.D.G. n. 304 del 4 aprile 2020, sono state percepite dal comune; quali indicazioni verranno date per l’erogazione dei buoni per le misure deliberate dalla Giunta Regionale n. 124 del 28/03/2020”.

Commenta su Facebook