“L’unico interlocutore siamo noi”. Ricotta: “Il Sindaco ne prenda atto”

676

“L’unico interlocutore con cui il Sindaco di Caltanissetta Giovanni RUVOLO puo’ trattare, qualora volesse rivolgersi al partito UNIONE DI CENTRO, è il Commissario Provinciale dell’U.D.C. di Caltanissetta NEDO POLI e nel consiglio comunale, ad oggi, in attesa di nuovi ingressi, esclusivamente con il Capogruppo ADRIANA RICOTTA, che ha presentato già una relazione di quanto suddetto, presso l’ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale e di cui, ci auguriamo, che il Sindaco ed il Presidente del Consiglio ne prendano atto”. Con queste parole il consigliere comunale Adriana Ricotta rinfocola la polemica interna all’Udc, affermando che “non esistono, alla data odierna, altre entità politiche che si possono identificare con il soggetto politico U.D.C.”, in seguito al commissariamento delpartito deciso da Lorenzo Cesa.

“Tra l’altro – prosegue la nota – in data 23 luglio 2016, i PSEUDO CONGRESSISTI, presenti al tanto decantato nuovo soggetto politico, si sono dichiarati U.D.C. SICILIA – AREA POPOLARE, indicando di fatto di non appartenere all’ U.D.C. In relazione a ciò, quindi, ci sentiamo di consigliare al Nostro Sindaco, di valutare se esistono per Lui i presupposti di conferire con questo nuovo soggetto politico o, come da accordi telefonici avuti anche con il Commissario dell’U.D.C. Nedo Poli, non sia piu’ utile attendere un chiarimento con la vera U.D.C., anche in rispetto al patto di alleanza siglato per la città, tra POLO CIVICO, PD, e U.D.C., magari pensando che non rimarremo soli per molto in consiglio comunale”.

Commenta su Facebook