Lunedì il liceo “R.Settimo” diventa “scuola amica dei bambini” con l’Unicef

617

Lunedì 14 dicembre 2015 il Liceo Classico, Linguistico e Coreutico “R. Settimo” diverrà ufficialmente “Scuola Amica dei bambini e dei ragazzi”. Il progetto, realizzato in sinergia dall’Unicef e il MIUR, è finalizzato ad attivare prassi educative volte a promuovere la conoscenza e l’attuazione della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. La Commissione Provinciale nelle quali sono rappresentati l’Ufficio Scolastico Provinciale, il Comitato Provinciale per l’UNICEF e la Consulta degli Studenti, ha accompagnato la scuola nell’attuazione del suo percorso verso una Scuola Amica e valutato le attività e i risultati raggiunti.

Avendo superato tutti gli step previsti la scuola riceverà un attestato a firma del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e del Presidente dell’UNICEF Italia.

Alle ore 9:00 nell’Aula Magna dell’Istituto saranno convocate le classi terze dell’Istituto per assistere, dopo l’introduzione ai lavori della Dirigente Irene Cinzia Maria Collerone, alla visione del documentario girato in Niger dal missionario laico, dott. U. Palma, presidente del Comitato Unicef Sicilia. Interverranno alla cerimonia il Presidente provinciale Unicef. dott. S. Pirrello, e la dott.ssa F. Picone, referente provinciale Unicef. Alla fine  della manifestazione sarà consegnato un bonifico, frutto della raccolta fondi  operata dagli alunni e da alcuni genitori per l’anno scolastico 2015/2016, a sostegno del progetto  “Vogliamo Zero”, volto a ridurre a zero, appunto, il numero di bambini che ogni giorno nel mondo muoiono prima di compiere 5 anni, in massima parte vittime di cause che potrebbero essere evitate con un vaccino, un antibiotico, un farmaco o soltanto con la conoscenza di alcune basilari norme di igiene e profilassi.

Ha coordinato i lavori il prof. Vincenzo Catanese, coadiuvato dai proff. Teresa Piazza e Salvatore Barone, che hanno sensibilizzato gli studenti e creato il contesto opportuno per una partecipazione consapevole all’iniziativa. La scuola è il primo istituto di istruzione superiore a ricevere il riconoscimento di Scuola Amica, e ne va fiera, dal momento che le iniziative dell’UNICEF ben si inseriscono all’interno della mission dell’Istituto che vede nella salvaguardia dei diritti, nella costruzione di percorsi di solidarietà e nella costruzione di uno spazio attento alla persona ambiti privilegiati del proprio operare.

Commenta su Facebook