Lotta ai furti di frutta e ortaggi e abusivismo commerciale. Maxi operazione di contrasto a Gela

310

Eseguiti controlli delle forze di polizia nelle zone rurali dove sono ubicate le aziende agricole per prevenire furti di frutta e ortaggi e nel centro cittadino di Gela per incrementare la lotta all’abusivismo commerciale di prodotti ortofrutticoli.

Nelle campagne gelesi sono state elevate 95 sanzioni amministrative: 16 per violazioni annonarie, 21 per occupazione di suolo pubblico, 26 in materia fiscale, 32 riguardanti violazioni al codice della strada. Sequestrata oltre una tonnellata di frutta e ortaggi.

Nei giorni scorsi a Gela sono stati svolti servizi straordinari finalizzati al contrasto dei furti di prodotti agricoli nelle zone rurali di Gela, ove insistono aziende produttrici di frutta, verdura e ortaggi, e nel centro urbano della città, per contrastare i venditori abusivi del settore. I controlli sono stati svolti da equipaggi della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale. 250 le persone sottoposte a controllo, 137 i veicoli, 39 gli esercenti di ortofrutta controllati e 5 gli ambulanti abusivi multati. 95 le sanzioni amministrative elevate in totale.

Nel corso di una riunione tecnica di coordinamento svolta lo scorso mese di ottobre in Prefettura, i rappresentanti delle associazioni di categoria degli imprenditori agricoli avevano evidenziato il problema dei furti in danno delle aziende agricole che producono frutta e ortaggi che poi sono immessi nel mercato dell’abusivismo commerciale. Per arginare il fenomeno, con il coordinamento del Commissariato di pubblica sicurezza di Gela, sono stati pianificati i predetti controlli svolti in una vasta area dell’agro gelese.

Commenta su Facebook