Locale chiuso dopo rissa. Confcommercio chiede un incontro al Questore

782

Dopo la sospensione della licenza per un mese al bar Veleno di corso Umberto, disposta dalla Questura a seguito di una rissa svoltasi in corso Umberto, il Presidente Confcommercio della Provincia di Caltanissetta Massimo Mancuso, chiederà un incontro con il Questore per discutere sulla sicurezza e della possibilità di collaborazione degli imprenditori con le forze dell’ordine.

579099_3271382537479_1056344269_n“La situazione sicuramente difficile dell’ordine pubblico – afferma Mancuso – non può compromettere l’attività delle imprese del settore, che con grande difficoltà e sacrificio, portano avanti la propria attività. Se vengono ravvisate inadempienze da parte dell’impresa, è giusto sanzionarla ma se avvengono episodi violenti estranei all’esercizio dell’attività, come ad esempio al di fuori del locale non è giusto danneggiarla. Prima di disporre la chiusura delle attività occorre stabilire le responsabilità e le dinamiche, chi risarcirà l’impresa, se ne venisse accertata l’estraneità sugli episodi? Chi risarcisce l’impresa per un danno di immagine subita?” .

“Allo stesso modo – prosegue Confcommercio – si dovrebbe disporre la chiusura di zone dove frequentemente avvengono episodi di spaccio, furti, violenza ecc.. La colpa degli ultimi avvenimenti non può essere addebitata alla presenza delle attività ma alla situazione di precaria sicurezza che si avverte oramai in ogni parte della città. L’incontro con il Questore vuole essere un nuovo modo di collaborazione per definire come gli imprenditori del settore, possono aiutare le forze dell’ordine per la sicurezza del nostro territorio tracciando linee di comportamento che gli operatori devono seguire, al fine di evitare situazioni che oltre a danneggiarne lo svolgimento dell’attività rendono il territorio insicuro”.

Commenta su Facebook