Lo studente Salvatore Arcarese dell’IISS Luigi Russo disegna la locandina per lo spettacolo su Peppino Impastato di Salvatore Riggi

Da un’idea della Prof.ssa Emanuela Arena e l’artista nisseno Salvatore Riggi, (attore, regista e sceneggiatore) gli alunni della 3ª A indirizzo “Grafica e Comunicazione” dell’Istituto Luigi Russo di Caltanissetta, diretti dalla Prof.ssa Maria Rita Basta, sono stati coinvolti in un’attività didattica laboratoriale fortemente inclusiva e innovativa. Gli alunni, guidati dagli insegnanti Emanuela Arena, Manuela Puccia, Giorgio La Manna e dall’Asacom Clemente Favata, dietro le indicazioni dell’artista nisseno Salvatore Riggi, hanno ideato e progettato delle locandine per l’evento- spettacolo su Peppino Impastato che si terrà in autunno del 2022.

“Ho voluto fortemente – dichiara l’artista Salvatore Riggi – il coinvolgimento delle scuole per questo progetto, dopo cinque anni di repliche con gli studenti, che in questo caso ha riguardato la locandina, ma avrà anche altro sbocchi per altri indirizzi scolastici. Vedere i ragazzi all’opera mi ha emozionato e mi ha fatto riflettere su una cosa: in questo periodo in cui siamo invogliati, anche implicitamente, a distruggere, i ragazzi hanno fatto un gesto veramente rivoluzionario semplicemente creando”.

“Il confronto diretto con professionisti provenienti da diversi ambiti professionali (legati direttamente o indirettamente alla figura del grafico/comunicatore) – dichiara la prof.ssa Manuela Puccia, insegnante di Tecnologia dei processi produttivi, Laboratori tecnici e Progettazione Multimediale – permette una comprensione più rapida delle tematiche, teoriche e pratiche, affrontate in classe. Nel caso specifico, gli alunni, dovendo produrre del materiale illustrativo per l’artista, si sono dovuti mettere alla prova applicando tutte le fasi del processo creativo: dal briefing con l’artista, al brainstorming, alla costruzione di mappe mentali, di bozze, fino a fare una vera e propria analisi di mercato. Inoltre questa tipologia di didattica ha permesso un confronto attivo che ha portato alla totale collaborazione in classe, aspetto importante da non sottovalutare”.

“L’attività didattica progettata- sottolinea la prof.ssa Emanuela Arena, insegnante di sostegno – ha permesso agli alunni di affrontare la tematica della legalità approfondendo le conoscenze sulla vita di Peppino Impastato e di implementare le competenze tecniche inerenti la grafica e la comunicazione. Il confronto diretto con l’artista e l’attività laboratoriale effettuata in classe ha favorito un clima di classe inclusivo ed ha permesso di sviluppare l’interazione sociale, aumentare la motivazione degli alunni e valorizzare le eccellenze”.

La locandina scelta è quella dell’alunno Salvatore Arcarese, che sarà successivamente coinvolto dall’artista per la definizione della locandina e post da inserire sui social media per la campagna di pubblicizzazione dell’evento.

Queste le osservazioni di alcuni degli alunni della 3^ A indirizzo “Grafica e Comunicazione”:

Damiano: “Grazie alla possibilità che ci ha dato Salvatore Riggi, abbiamo imparato molte cose su Peppino Impastato, sugli aspetti tecnici su come realizzare una locandina e il modo più efficace per comunicare al pubblico uno spettacolo teatrale. Ringrazio tutti i compagni per lo spirito di gruppo”.

Kristel: “Sono contenta che sia stata scelta la locandina del mio compagno e ringrazio i professori di averci dato l’opportunità di conoscere Salvatore Riggi, per aver creduto in noi e per la fiducia dataci per la realizzazione di una locandina.”

Salvatore: “Sono entusiasta per la scelta della mia locandina e ringrazio i docenti per aver creduto in me. Sono fiero di me stesso per aver portato avanti questo progetto. Credo che la scelta della mia locandina sia stata dettata dall’originalità e dalla creatività. Ringrazio i miei compagni per i consigli e per avermi supportato nella fase di ideazione e progettazione della locandina.”

Francesca:“Grazie a Salvatore Riggi abbiamo avuto l’opportunità di metterci in gioco e applicare praticamente le tecniche grafiche e comunicative.”

Commenta su Facebook