Lo scrittore Alessandro Baricco presenta a Caltanissetta il suo ultimo libro “The Game”

476

Giovedì pomeriggio alle 17 al teatro Rosso di San Secondo si svolgerà un incontro con lo scrittore Alessandro Baricco, che presenterà il suo ultimo libro “The Game”. Autore di successo (ha scritto, tra l’altro, “Novecento” dal quale Tornatore ha tratto il film “La leggenda del pianista sull’oceano”, premio Oscar 1990), Baricco è anche uno straordinario affabulatore (grande successo hanno le sue “lezioni” dal palcoscenico di un teatro al Festivaletteratura di Mantova). “The Game” si aggiunge a una già notevole produzione narrativa. Nel saggio “I barbari” nel 2006 Baricco voleva registrare le mutazioni in atto nella cultura e nella società globale, non mettendo in guardia dalle contaminazioni bensì suggerendo come fossero il segreto di un’evoluzione umana senza precedenti. Ora, a più di 10 anni di distanza, lo scrittore registra in The Gamecambiamenti ancora più radicali e universali, da ricondursi a quella che lui chiama “ insurrezione digitale”.Dividendo la storia sociale recente in diverse fasi(calciobalilla, flipper, videogioco…) e individuando in esse dei picchi montuosi di innovazione, l’autore mostra e interpreta una serie impressionante di novità dalla portata epocale. “Quella che stiamo vivendo – dice Baricco – non è solo una rivoluzione tecnologica fatta di nuovi oggetti, ma il risultato di un’insurrezione mentale. Chi l’ha innescata – dai pionieri di Internet all’inventore dell’iPhone – non aveva in mente un progetto preciso se non questo, affascinante e selvaggio: rendere impossibile la ripetizione di una tragedia come quella del Novecento. Niente più confini, niente più élite, niente più caste sacerdotali, politiche, intellettuali. Uno dei concetti più cari all’uomo analogico, la verità, diventa improvvisamente sfocato, mobile, instabile. I problemi sono tradotti in partite da vincere in un gioco per adulti-bambini. Perché questo è The Game“. Ma da dove viene la rivoluzione tecnologica ancora in corso e dove ci sta portando? Baricco prova a dare le sue risposte.

L’evento di giovedì pomeriggio al teatro Rosso di San Secondo è organizzato – grazie alla disponibilità della famiglia Mandalà, proprietaria del teatro – da “Sicilia dunque penso”, l’associazione di appassionati di libri e letture che da cinque anni propone alla città un ciclo di incontri con scrittori e uomini di cultura “per suscitare riflessioni, pensieri”. L’incontro con Baricco è un prologo all’edizione 2019, che si svolgerà dal 30 maggio all’1 giugno, e il tema sarà “Mutamenti”. “Il tema – dice la prof. Marcella Natale, presidente di “Sicilia dunque penso” – è stato scelto perché l’associazione vuole offrire occasione di riflessione sui mutamenti che attraversano la nostra società, in politica, nel costume, nelle consuetudini, nella letteratura.La prima edizione del festival di Sicilia dunque penso era dedicata all’identità. Era il 2014. Si discuteva della Regione Sicilia, di questa Sicilia che ci costringeva a fermarci per interrogarci su chi eravamo e perché. Sono passati quattro anni. Il tema che urge oggi è Mutamenti. Perché tutto è cambiato, anche se è passato poco tempo. E dobbiamo capire perché. “The game”, acuta analisi del cambiamento della società, è il testo ideale per accompagnarci in questo viaggio”.

 

Commenta su Facebook