L'invasione degli artisti di "PiazzAcolori", ecco il programma. A costo zero per riappropriarsi degli spazi

1856

La manifestazione spontanea che il 9 e 10 maggio porterà arte, allegria, vitalità, nel centro storico: PiazzAcolori. Creatività, aggregazione, condivisione e voglia di fare: ecco la ricetta per una Caltanissetta a misura di cittadino costruita dagli stessi cittadini.
una parte dei partecipantiOriginariamente era solo un’idea, lanciata un po’ per gioco e un po’ per sfida su Facebook, con cui si spingevano artisti, amatori ed imbrattatori, ad organizzarsi in gruppo per realizzare un’estemporanea d’arte in centro storico. In pochi giorni, però, si è trasformata in una macchina organizzativa degna dei migliori eventi, diventando un vero e proprio movimento di persone, nonché un progetto di riqualificazione urbana e di riappropriazione dal basso degli spazi pubblici.
Succede così, all’improvviso, che le persone si scoprano migliori di quanto esse stesse credano; che da un post nasca un nutrito gruppo di lavoro, composto da volontari, che non solo è in grado di portare avanti proposte di qualità ma che è soprattutto in grado di realizzarle, autofinanziandosi e lavorando con costanza e determinazione ad una manifestazione che permetterà a tutti di vivere una Caltanissetta diversa, almeno per due giorni; che senza fondi, senza paure, senza perder tempo ad aspettare qualcuno (o qualcosa) che cucia addosso alle persone un’occasione aggregativa e ricreativa come questa, si attivi una corsa alla partecipazione che è riuscita anche a coinvolgere commercianti, istituzioni, e tante persone, nell’organizzazione di un evento di piazza praticamente a costo zero.piazza 2
Ecco come è nata PiazzAcolori, che nel prossimo weekend – 9 e il 10 maggio dalle ore 17.00 alle ore 21.00 – trasformerà l’area pedonale di Corso Vittorio Emanuele, appena riconsegnato alla città dopo il restauro, in un’officina d’arte a cielo aperto. Quaranta gli artisti partecipanti, tra scultori, pittori, fotografi e artigiani, che si esprimeranno attraverso la propria arte, confrontandosi con il pubblico, chi solo esponendo, chi lavorando in loco sui materiali più svariati: sedie, chitarre, magliette, tegole. Diversi anche gli allestimenti e le installazioni d’arte che cattureranno di certo l’attenzione dei passanti, realizzati dagli stessi volontari. Un appuntamento con il Corpo Bandistico Musicale G. Verdi con una performance musicale itinerante e la diffusione musicale nel tardo pomeriggio, ed ancora break dance e free running, artigianato, stand di raccolta libri e di sensibilizzazione sul tema “abbandono ed adozione animali”. E poi tante attività per i più piccini: dai laboratori di gesso e pittura creativa, a quelli sugli animali e il riciclo, passando per la magia e la giocoleria.
2“PiazzAcolori, prima di essere un evento, è un movimento di persone”, ci spiega Lorenzo Ciulla artefice del post da cui è nata l’idea originaria della manifestazione “La nostra è un’azione spontanea di riqualificazione degli spazi cittadini e coinvolge direttamente tutte quelle persone che, stanche di sentire lamentele, hanno sentito il bisogno di riprendersi il meglio dalla propria città, così si sono rimboccate le maniche ed hanno creato tutto questo. Lo spirito di spontaneità e limpidezza d’intenti con cui è nata #piazzAcolori (e che ci auguriamo resti tale) è quello dettato dal bisogno di aggregazione tra persone, che vogliono proporsi con arti, competenze e capacità, e quindi realizzare cose buone e positive per alzare la qualità di vita della città che abitano. Non pensiamo di certo che con quest’azione si possa cambiare tutto ciò che di “sbagliato” o di “mancante” ci sia, ma crediamo che soddisfare innanzitutto le proprie esigenze artistiche, colorando il Corso con arte ed allegria, possa cambiare almeno per due giorni il nostro modo di rapportarci nei confronti della nostra stessa città. La manifestazione è auto-finanziata, abbiamo usato i piccolissimi contributi ricevuti dai commercianti per realizzare le scenografie e acquistare i materiali per i laboratori. Non abbiamo alcuno scopo di lucro, né sovvenzioni o finanziamenti, ecco perché lungo il percorso troverete dei salvadanai pronti ad accogliere le vostre donazione, il ricavato verrà utilizzato per coprire alcune spese che abbiamo già sostenuto e il surplus verrà destinato alla creazione di un fondo-cassa per il movimento e le sue prossime iniziative.”
Durante i tiepidi pomeriggi del 9 e del 10 maggio riscoprite, quindi, il piacere di passeggiare lungo il Corso Vittorio Emanuele, godendovi l’incantevole centro storico, accompagnati dalla musica di sottofondo, perdendovi tra arte e creatività spontanea, e scoprendo che non servono occhi nuovi per amare la propria città.
I volontari di #piazzAcolori
IL PROGRAMMA DI PIAZZACOLORI
9 MAGGIO 2015
ore 17.00 – 21.00
– Estemporanea d’arte
– Break dance e free running a cura di Titans Crew
– Colora una tegola
– Installazioni on the road
– Laboratorio creativo di gesso e pittura a cura di Federica Ciulla e Giulia Frangiamore
– Laboratorio con materiale di riciclo ed esposizione artigianale curata dall’Associazione “Fatto a mano”
– Associazioni artigiani hobbisti SOLOMANI
– L.I.D.A con attività di sensibilizzazione per l’adozione di animali
– Raccolta donazione di libri e materiali didattici a cura delle ACLI in occasione della “Giornata del Banco culturale”
– Spettacolo di magia a cura di Luka Piaz
– Esibizione del Corpo Bandistico “G. Verdi” e dell’Associazione Musicale Ricreativa Culturale “San Michele”
10 MAGGIO 2015
ore 17.00 – 21.00
– Estemporanea d’arte
– Break dance e free running a cura di Titans Crew
– Colora una tegola
– Installazioni on the road
– Laboratorio creativo di gesso e pittura a cura di Federica Ciulla e Giulia Frangiamore
– Laboratorio con materiale di riciclo ed esposizione artigianale curata dall’Associazione “Fatto a mano”
– L.I.D.A con attività di sensibilizzazione per l’adozione di animali
– Laboratorio per bambini a tema animali a cura del progetto LAV
– Laboratorio di Donatella Miraglia e i suoi alunni della scuola elementare Santa Lucia
– Associazioni artigiani hobbisti SOLOMANI
– Spettacolo di danza-teatro a cura della Compagnia Ccuipedidifora
– Dj set a cura di Dj Drum from Big Banana Event
– Dj set a cura di Vincenzo Balboa
GLI ARTISTI PROTAGONISTI DELLA MANIFESTAZIONE
I Pittori:
Andrea Camilleri – Angela Petrantoni – Angelo Calogero Carlotta – Andrea Ippolito Piscopo – Anna Giannone – Barbara Arnone – Chiara Tricoli – Cristina Ognibene – Dalia Di Prima – Elisa Lapaglia – Eliezer Lombardi – Fausta Caldarella – Giuseppe Inserra – Lorenzo Maria Ciulla – Michelangelo Lacagnina – Maria Gina Tortorici- Marco Belial Cosentino – Maria Rosa Sciascia – Marcello Giugno- Mauro Fornasero – Marcella Arena – Maurizio Giordano – Manuela Trobia – Marco Bruno- Mirella Isac – Mirko Pinto – Miriam Ognibene – Jasmine Matrascia – Nunzio Papotto – Peppe Petix – Peppe Gangi – Roberto Gallà- Rossana Sicilia – Rino Ciulla – Roberta Milazzo – Sonia Diliberto- Stefania Zappalà – Valerio Pirrone – Valentina Iachettta – Veronica Nalbone – Vitalij Lega – Veronica Melfa – Zaira Lipani –
L’Incisore di cuoio: Pasquale Tramontana
Gli Scultori: Fausto Giardina e Tina Aldisi
I Fotografi: Bruno Pio Sari – Camillo Campisi – Claudia Tornatore – Umberto Ruvolo – Daniela Bellavia – Danilo Riccobene – Giuseppe Matina – Ettore Maria Garozzo – Francesco Fonti – Liliana Bellomo- Lillo Miccichè – Massimo Minglino – Toti Petrantoni- Ylenya Scimè

Commenta su Facebook