L’impegno del PD passa da quattordici punti irrinunciabili. Il neo assessore Bellomo: “la giunta ce la farà”

1535

Quattordici punti programmatici che dovranno sbloccarsi subito, nei prossimi mesi. Punti irrinunciabili per il Partito Democratico di Caltanissetta che ha presentato in conferenza stampa il nuovo assessore Massimo Bellomo, che entra in giunta a fianco del riconfermato Amedeo Falci. Dallo sport, con la sostituzione del manto erboso del Tomaselli, al personale del Comune. Dai rifiuti al verde pubblico per far partire subito il progetto del parco Balate, passando per il quartiere Provvidenza, la mobilità e i parcheggi, l’ufficio Europa e le attività produttive. Sull’ufficio Europa il segretario cittadino del PD ha ammesso che non è partito proprio bene e comunque necessita di un rilancio.

Ma in primis Cigna ha tenuto a precisare che il PD è impegnato a “fare di tutto perché la scommessa dell’Alleanza per la città resti in campo” e in riferimento alle fibrillazioni tra i Sindaco Ruvolo e l’Udc afferma: “verrebbe meno un alleato importante. Se ci sono problemi spero vengano superati e il Pd farà il suo sforzo”. Anche il segretario provinciale, Giuseppe Gallè, conferma l’impegno del partito democratico a rinsaldare la coalizione di Alleanza della città, a partire dai soggetti che l’hanno fatta nascere e quindi Udc e Polo Civico, aprendo all’ipotesi che consiglieri responsabili possano comunque sostenere l’azione amministrativa della giunta Ruvolo. “Quando si riceve una proposta da persone serie, rispetto a un progetto serio, bisogna assumersi le proprie responsabilità”, ha spiegato il neo assessore del PD, Massimo Bellomo, commercialista e revisore dei conti, che mette le mani avanti sulle future scelte del sindaco Ruvolo in merito alle deleghe da assegnare, in particolare il bilancio. “Non vado in giunta per rappresentare me stesso ma per rappresentare un progetto. Non mi voglio innamorare dell’idea”, afferma in relazione alla delega e alle sue competenze in materia di bilancio. Competenze tecniche che ovviamente non rinnega, anzi rivendica, con garbo.

Massimo Bellomo assessore
Massimo Bellomo assessore

“Non so che mandato mi verrà assegnato e lo accetteremo. Ovviamente sono dottore commercialista ed ho ricoperto in questo e altri comuni la funzione dei revisore dei conti, bisognerà vedere se gli altri vorranno approfittare di queste mie prerogative oppure no. Questa amministrazione – prosegue Bellomo –  ce la farà perchè è motivata da ottimismo, supportato da progettualità e grandi idee ma anche determinazione a risolvere le problematiche contingenti che sorgono ora per ora”.

Sulla possibilità che si possa perdere la maggioranza numerica in consiglio comunale il segretario Pd, Ivo Cigna chiede che si superino i personalismi. “Da subito bisogna ricostruire, se si è sfilacciato, il progetto alla base, togliendo di mezzo, se ci sono, personalismi”.

Tornando ai punti programmatici, il PD, con il suo assessore Amedeo Falci, annuncia a breve lo sblocco dei lavori alla Provvidenza, interrotti da oltre un anno dopo le prime demolizioni. Entro un mese l’Asp dovrebbe dare il via libera al progetto per la bonifica dell’area dalle polveri di amianto.

Sui rifiuti, invece, Cigna ha spiegato che dall’Urega hanno confermato che entro due mesi sarà messo in gara il nuovo bando. In tema di parcheggi il PD sottolinea l’importanza di valorizzare quelli in funzione, in particolare il parcheggio di via Medaglie d’Oro e la possibilità di crearne di nuovi, annunciando un progetto per un nuovo parcheggio nei pressi  del nodo Grazia, da individuare nel parcheggio delle Ferrovie dello Stato, un tempo utilizzato da ferrovieri e dipendenti, ma oggi praticamente vuoto.

Commenta su Facebook