L’ex senatore Pd Antonio Montagnino: “Conte un premier senza memoria”

1156

Qualche anno fa, un novello Assessore Regionale del Governo Crocetta, in visita al Palazzo dei Normanni,entrando in una sala intitolata a Giuseppe Alessi chiese chi fosse quel personaggio che aveva meritato tale onore.Giuseppe Alessi, insigne avvocato, politico eccellente, primo Presidente della Regione, Parlamentare prestigioso a livello regionale e nazionale. Quell’Assessore che si accingeva a partecipare al governo della Sicilia non lo conosceva. Era senza memoria.

Qualche giorno fa, alla Camera dei Deputati, durante il dibattito per la fiducia al nuovo Governo, il Presidente del Consiglio, nell’esprimere solidarietà al Presidente della Repubblica per gli attacchi violenti e intollerabili ricevuti a seguito delle decisioni assunte durante la crisi di governo, che ha peraltro gestito con saggezza e grande responsabilità,dimentica il nome del fratello ucciso dalla mafia il 6 gennaio 1980.

E’ più che una “gaffe” o un errore da emozione. Anche lui senza memoria.

Come può un uomo delle Istituzioni a cui è stata conferita la responsabilità di guidare l’Italia, dimenticare il nome di un protagonista del recente passato barbaramente ucciso dalla mafia? “Piersanti si chiamava, Piersanti”, come ha ribadito accorato il Presidente del gruppo parlamentare PD Graziano Delrio. Piersanti Mattarella è stato un protagonista indimenticabile, uomo onesto e giusto, politico capace e determinato, Presidente di quella Regione che Lui voleva cambiare, “con la politica delle carte in regola”.Un protagonista che si deve ricordare con orgoglio e dolore perché è stato il simbolo dell’onestà, della capacità, dell’impegno costante e dell’azione politica il cui lascito è stato purtroppo sperperato.

Non voglio “crocifiggere“ ulteriormente il Presidente Conte; esprimo l’auspicio però che non nel nostro Paese non si perda la memoria, e che non sia considerato normale da parte di giovani e meno giovani non sapere chi erano martiri e simboli come Piersanti Mattarella.

Al Presidente Conte mi permetto di dare un suggerimento, se vuole rappresentare il nostro Paese: legga, anzi studi,anche la biografia di Piersanti Mattarella. Potrà trovare più di qualche spunto utile per il Suo impegno futuro.

Antonio Montagnino

Ex senatore PD

Caltanissetta, 8 giugno 2018

Commenta su Facebook